Pubblicato il

Elettricista muore cadendo da una scala

Il 56enne Alberto Gianvincenzi ha perso la vita dopo aver battuto violentemente la testa. Trasportato all’ospedale San Paolo i medici hanno subito disposto il trasferimento al Gemelli dove è deceduto

Il 56enne Alberto Gianvincenzi ha perso la vita dopo aver battuto violentemente la testa. Trasportato all’ospedale San Paolo i medici hanno subito disposto il trasferimento al Gemelli dove è deceduto

CIVITAVECCHIA – Lavorava alla scuola di via Galilei e si occupava di manutenzioni per conto di una società vincitrice di un appalto legato agli istituti cittadini, quando è improvvisamente caduto da una scala, finendo all’ospedale San Paolo in gravi condizioni. La tragedia si è consumata ieri sera, poco dopo le 20 presso la scuola materna. La vittima, Alberto Gianvincenzi, elettricista di 56 anni conosciuto in città, stava lavorando su una scala quando, per cause in corso di accertamento, ha perso improvvisamente l’equilibrio finendo a terra. Immediati i soccorsi: il personale del 118 ha provveduto a trasportare l’uomo – dipendente di una ditta con sede in via Urbano VIII – al pronto soccorso dell’ospedale San Paolo di Civitavecchia, dove i medici si sono subito resi conto della gravità del caso per via di un notevole trauma cranico. Il malcapitato è stato infatti trasferito all’ospedale Gemelli di Roma, dove è deceduto dopo poche ore. Sul luogo dell’incidente è intervenuta la Polizia che ha proceduto ad effettuare i rilievi del caso. Spetterà ora agli inquirenti chiarire cosa sia realmente accaduto ieri notte. 

ULTIME NEWS