Pubblicato il

Emergenza abitativa: Petrelli: "Chiamo in causa i partiti della maggioranza"

CIVITAVECCHIA – “Lo avevo detto e lo avevo prospettato del pericolo cui saremmo andati incontro quando avevo presentato la proposta di una Commissione speciale, di tecnici di alto spessore, senza alcun onere per i contribuenti, per superare la crisi istituzionale tra i due enti perché si riprenda la costruzione degli alloggi popolari. L’ultima aggressione verbale che il Sindaco Moscherini ha riservato a Di Ludovico lo conferma”. Il consigliere comunale Vittorio Petrelli chiama in causa la maggioranza. “Purtroppo la miopia di entrambi sia del Sindaco che del presidente dell’ATER – dice Petrelli – avevano portato a rifiutare uno strumento che rimaneva e rimane l’unico in grado di superare queste difficoltà. Ma non è solo miopia, c’è anche scarsa responsabilità istituzionale. La stessa che dimostrarono i partiti della coalizione del fare nel bocciare la proposta. Può essere una risposta quella fornita dell’amministrazione di 40 unità prefabbricate tra l’altro collocate in modo erroneo e da realizzare un ghetto? Nonché andare ad appesantire la vivibilità di un quartiere quale quello di S.Liborio, già in assenza di spazi pubblici e scarsità di infrastrutture viarie di accesso? Il pericolo serio che si corre è che le proposte avanzate dall’Ater , sulle quali non entro nel merito, siano bocciate a priori dal sindaco!!! Ed allora!?” “Di fronte a questo episodio – conclude il consigliere comunale – chiamo in causa tutte le forze politiche, in particolare quelle che hanno la responsabilità di governo se si possa continuare con questo teatrino nell’assurdità della presenza di specifici fondi, mentre l’emergenza abitativa colpisce alcune famiglie ed in generale tutti i contribuenti civitavecchiesi per i pagamenti degli affitti o la permanenza fissa in alcuni bed and breakfast. Ci diamo da fare o rimaniamo seduti in poltrona?”

ULTIME NEWS