Pubblicato il

Entro il 2012 via alla differenziata anche a Ladispoli

Lo annuncia il sindaco della città balneare Crescenzo Paliotta dopo l’incontro in Provincia L’iniziativa, in linea con la procedura del bando europeo, interesserà anche Cerveteri

Lo annuncia il sindaco della città balneare Crescenzo Paliotta dopo l’incontro in Provincia L’iniziativa, in linea con la procedura del bando europeo, interesserà anche Cerveteri

di SONIA BERTINO

LADISPOLI – «Entro la fine del prossimo anno tutti i cassonetti scompariranno dalle strade di Ladispoli».
A darne l’annuncio è stato il sindaco Crescenzo Paliotta (nella foto), dopo l’incontro alla Provincia con l’assessore all’Ambiente Michele Civita e il sindaco di Cerveteri Gino Ciogli: «È stato un incontro proficuo nel corso del quale abbiamo fatto il punto della situazione su argomenti importanti come la tutela ambientale – ha dichiarato Paliotta – il ciclo dell’acqua potabile e della depurazione e lo smaltimento dei rifiuti nel nostro comprensorio».
Argomenti questi già trattati qualche giorno fa, quando dallo stesso Sindaco di Ladispoli era stato annunciato l’evolversi dell’iter burocratico del nuovo affidamento che avrà delle caratteristiche innovative ed importanti: «L’amministrazione, di concerto con gli uffici preposti – aveva detto il Sindaco – sta lavorando alla stesura della documentazione per la nuova gara di appalto per il servizio di igiene urbana a Ladispoli. Entro due mesi provvederemo alla pubblicazione del bando sulla gazzetta europea. I contenuti dell’appalto puntano, oltre che al miglioramento del servizio – ha continuato il sindaco Paliotta – all’estensione entro 15 mesi della raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio di Ladispoli e alla creazione di tre centri comunali di raccolta localizzata in zone diverse della città».
L’iniziativa, perfettamente in linea con la procedura del bando europeo, interesserà anche il vicino comune di Cerveteri. E all’incontro con l’assessore all’Ambiente Civita, i Sindaci dei due comuni interessati hanno «ribadito la necessità di ottenere un finanziamento dalla Provincia di Roma per creare un impianto di bacino che possa permettere la raccolta di tutta la differenziata in un unico punto. All’assessore Civita – ha concluso Paliotta – abbiamo anche confermato che tra poco più di un anno spariranno i cassonetti dalle strade di Ladispoli con l’attuazione del nuovo appalto di igiene e ambiente che il Consiglio comunale sta approvando in questi giorni».

ULTIME NEWS