Pubblicato il

Etruria, assunzioni e spese in aumento

Marietta Tidei (Pd) spara a zero sulla municipalizzata e tira fuori le cifre. «La difesa patetica di Lombardi da parte del Sindaco ha prodotto disastri incalcolabili» 

Marietta Tidei (Pd) spara a zero sulla municipalizzata e tira fuori le cifre. «La difesa patetica di Lombardi da parte del Sindaco ha prodotto disastri incalcolabili» 

CIVITAVECCHIA – «In attesa delle mirabolanti performance del nuovo amministratore unico di Etruria e di qualche municipalizzata del nord che acquistando il 60% della Sot verrà a salvare la città dalla sporcizia, ritengo doveroso far conoscere ai cittadini, visto che l’amministrazione non lo fa, i numeri veri della gestione della società in questi ultimi tre anni, numeri che spiegano esattamente il perché di un aumento così alto della Tariffa Igiene Ambientale». Lo dichiara Marietta Tidei, sviscerando i dati a partire dal 2006 quando «i costi di produzione di Etruria servizi – affermano – ammontavano a circa 9,3 milioni di euro nel 2009 sono saliti a quasi 14,3 milioni di euro». «I costi del personale – prosegue il consigliere comunale del Partito democratico – sono passati da circa 6,5 milioni di euro del 2008 a 8,2 milioni del 2009. Il personale – dichiara ancora la Tidei – è passato dalle 198 unità del 2007 alle 280 nel 2009. Tutte le assunzioni fatte negli ultimi tre anni – prosegue in una nota – sono state a chiamata diretta, seppure a tempo determinato». Spiega inoltre che la Tia è passata da 6,5 milioni di euro del 2006 a circa 9,5 milioni nel 2009 con un aumento che grava esclusivamente sulle tasche dei cittadini. «Di fronte al vergognoso aumento del costo di produzione (circa 5 milioni di euro) e ad una qualità del servizio sicuramente non eccellente – prosegue il consigliere del Pd – viene da chiedersi che cosa abbia fatto in questi anni la dirigenza di Etruria servizi per contenere i costi e migliorare il servizio. La difesa patetica di Lombardi da parte del Sindaco – aggiunge Marietta Tidei – e l’ostinazione con la quale Moscherini ha voluto mantenerlo al vertice di Etruria ha prodotto disastri incalcolabili. Per risollevare la situazione dell’azienda – prosegue – servirebbe un manager vero con anni di esperienza nella gestione dei servizi pubblici invece di qualche amico senza nessun tipo di competenza nel campo. Anche perché è inammissibile che a pagare per l’incapacità e la cialtroneria degli amministratori siano i cittadini attraverso un aumento della tariffa sempre maggiore. Spero che il comitato di vigilanza sul controllo analogo – conclude Marietta Tidei – si faccia promotore di un dibattito in consiglio sulla situazione reale delle partecipate e che per una volta vengano accertate le responsabilità di chi in questi anni ha operato così male».

ULTIME NEWS