Pubblicato il

Fari puntati su Tvn e sullo scalo

CIVITAVECCHIA – I fari dell’Osservatorio regionale sulla legalità e sulla sicurezza, puntati su Civitavecchia. Secondo quanto riferito in una relazione alla Pisana, tra i principali punti d’attacco delle cosche nel Lazio, ci sarebbero il porto, il cantiere della centrale Enel di Torre Valdaliga Nord, i lavori Anas, le grandi infrastrutture, il mondo della sanità convenzionata, i centri commerciali e in particolar modo il mercato ortofrutticolo di Fondi. Sessanta cosche malavitose presenti sull’intero territorio regionale per un totale di trecento associati identificati. Sempre secondo l’Osservatorio, l’organizzazione criminale più presente nel Lazio sarebbe la ‘ndrangheta con 25 cosche, seguita dalla camorra con 17, da cosa nostra con 14 e dalla sacra corona unita con due cosche.

ULTIME NEWS