Pubblicato il

Fiumicino, sequestrati in aeroporto 30kg di coca: 10 arresti

FIUMICINOFIUMICINO – Trenta kg di cocaina sono stati sequestrati dalla guardia di finanza nell’aeroporto di Fiumicino. La droga era nascosta all’interno di 3 valige provviste di sofisticati doppifondi. In un bagaglio, oltre agli effetti personali del passeggero, sono state trovate confezioni di shampoo, oggetti vari di artigianato, souvenir in terracotta e metallo, tutti imbottiti di sostanza stupefacente; in uno zaino, infine, insieme a capi di abbigliamento e a materiali sportivi, c’erano otto panetti da un chilogrammo ciascuno di cocaina. Complessivamente, i finanzieri, in collaborazione con il personale dell’Ufficio S.V.A.D. della Dogana di Roma II, hanno sequestrato circa 30 chilogrammi di cocaina purissima, traendo in arresto 10 trafficanti, tra i quali alcuni corrieri “ingoiatori”. Se lo stupefacente fosse arrivato alle organizzazioni criminali, che si contendono il mercato della “neve” sul nostro territorio nazionale, queste ultime ne avrebbero ricavato oltre cinquecentomila dosi, con proventi illeciti di circa 20 milioni di euro. Gli arrestati sono stati trasferiti nelle case di reclusione di Roma e Civitavecchia a disposizione delle rispettive Autorità Giudiziarie, che ora coordinano gli ulteriori approfondimenti investigativi diretti a ricostruire la fitta rete di collegamenti che, a livello internazionale, riguardano diverse organizzazioni di narcotrafficanti. L’operazione rientra nell’ambito dell’azione di contrasto delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma al traffico di droga proveniente dal Sud America. Nell’ultimo periodo, in concomitanza con il rientro dalle vacanze estive, presso l’Aeroporto “Leonardo Da Vinci” di Fiumicino, sono stati ulteriormente rafforzati i controlli nei confronti dei passeggeri e delle merci in arrivo dai Paesi a rischio.

ULTIME NEWS