Pubblicato il

Follia a via Montanucci: genitore picchia arbitro

CIVITAVECCHIA – Nuovo episodio di violenza all’interno di un rettangolo di gioco. Il campo di via Montanucci ha fatto da cornice ad una tristissima pagina di sport. I fatti. In campo ci sono Civitavecchia e San Gordiano per un derby particolarmente sentito. La partita valida per la categoria allievi fascia B (parliamo di 15enni) si è appena conclusa con il risultato di 4-1 a favore dei padroni di casa quando l’assistente di parte degli ospiti si avvicina al direttore di gara e lo colpisce al volto con un pugno. La ‘‘colpa’’ del giovane fi schietto (un 20enne di Ladispoli che appartiene all’Aia di Civitavecchia) è quella di aver allontanato durante il match sia l’uomo in questione (M.D.G., le sue iniziali) che suo figlio. Non gli è bastato aver contestato l’arbitro durante la gara. Deve punirlo, dimenticandosi vista la foga dell’ ‘‘alta posta in palio’’ che praticamente ha l’età di suo fi glio, che nel frattempo inveisce contro il presidente dell’Aia locale, Antonio Biso, presente in tribuna. Per la cronaca il giovane, stordito dal colpo, sembra non voglia più arbitrare.

ULTIME NEWS