Pubblicato il

Frana di via Carlevaro, firmate due ordinanze

CIVITAVECCHIA – Il Vice Sindaco Gino Vinaccia ha firmato nel pomeriggio di oggi, due ordinanze urgenti, per quanto riguarda i terreni e i relativi immobili che si trovano nei pressi della frana che ha interessato via Carlevaro. I due provvedimenti si sono resi necessari a seguito di rilievi tecnici eseguiti dai tecnici comunali e dai tecnici del Comando Provinciale Vigili del Fuoco, i quali hanno analizzato nel dettaglio lo stato dei terreni coinvolti dalla frana. Il primo provvedimento, riguarda un immobile che si trova nelle strette vicinanze della frana. “Ritenuta l’urgenza e la necessità di provvedere – si legge nella prima ordinanza – stante la situazione di effettivo pericolo di danno grave ed imminente per l’incolumità pubblica e la preservazione dei beni mediante apposito provvedimento cautelativo ritenuto di dichiarare il suddetto fabbricato momentaneamente inagibile, così come la zona coinvolta dalla frana. Si è ritenuto, altresì, di imporre al proprietario gli obblighi richiesti dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e nel caso specifico di affidare, entro 5 giorni dalla notifica della presente ordinanza, a tecnici qualificati e responsabili il monitoraggio geologico dell’intera area e porre in atto tutte le misure, lavori e predisposizioni di consolidamento necessari. Qualsiasi intervento adottato dovrà essere adeguatamente relazionato da tecnico competente”. Nella seconda ordinanza, rivolta ad un terreno contiguo allo scivolamento del terreno che ha provocato la frana, si dispone ai proprietari del terreno che: “entro 5 giorni dalla notifica dell’ordinanza affidino a tecnici qualificati e responsabili l’incarico di accertare geologicamente lo stato del terreno e le opere di consolidamento necessarie ed opportune. A scopo cautelativo – prosegue l’ordinanza – si dichiara interdetta la zona, che si estende dalle piante di olivo sino al confine verso la strada sottostante denominata via Tazzini, fino a che non si provveda in merito a quanto disposto con la presente ordinanza. La zona circoscritta dovrà essere adeguatamente segnalata con nastro bianco e rosso e apposizione di cartello con divieto di accesso. Qualsiasi intervento adottato dovrà essere relazionato da tecnico competente incaricato e dovrà essere presentata documentazione dei lavori svolti al dirigente del Servizio 5 Sostenibilità Ambientale”.

ULTIME NEWS