Pubblicato il

Fratturato contro i ritardi del 118: «Così non va»

Dopo il caso di una ragazza in difficoltà a Santa Marinella

Dopo il caso di una ragazza in difficoltà a Santa Marinella

SANTA MARINELLA – Santa Marinella chiama, il 118 non risponde. Accade tutto in un’ora circa. Venerdì scorso, intorno alla mezzanotte, una ragazza trentacinquenne, dopo una festa, collassa in zona Valdambrini. La giovane è sdraiata in mezzo alla strada e, prontamente, alcune persone si fanno subito avanti per soccorrerla, uno di loro parte subito con il rituale delle telefonate: Croce Rossa, Polizia, Carabinieri. Nessuno dall’altra parte della cornetta. Dopo qualche minuto finalmente la Polizia diviene reperibile e si fa carico di contattare il 118. Morale della favola: dopo 45 minuti di lunga attesa ecco apparire un’ambulanza della Croce Rossa di Civitavecchia con a bordo tre volontari, il medico non c’è. La ragazza viene portata a Civitavecchia e finalmente l’incubo finisce. La denuncia è arrivata dall’assessore alla sanità, nonché vicesindaco della cittadina tirrenica Eugenio Fratturato, il quale, stizzito, si è apertamente esposto contro l’accaduto: «Prima di tutto sono un cittadino – ha affermato – e come tale mi sono sentito in pericolo e non salvaguardato. Sono stato in pena per quella ragazza, fortunatamente non è stato nulla di così grave, ma qualora lo fosse stato, non so come sarebbe finita. E’ impensabile – ha sottolineato – una situazione del genere, uno dei fondamenti del servizio di emergenza è la reperibilità e il 118 non ha soddisfatto questo suo requisito cardine. Come figura istituzionale – ha continuato – sono anche stato criticato da alcuni cittadini lì presenti che, caldeggiando i lori diritti hanno recriminato sull’assurdo ritardo». Fratturato ha anche ricordato quando il servizio di emergenza della Misericordia di Santa Marinella era gestito direttamente dal comune: «Fino a poco tempo fa – ha spiegato – il servizio funzionava perfettamente, bastava chiamare il 530050 e in cinque minuti l’ambulanza era sul luogo». (Al.Vi.)

ULTIME NEWS