Pubblicato il

Furti sulle auto in sosta alla necropoli: ladri messi in fuga dalla Polizia

I malfattori, ormai braccati, potrebbero avere le ore contate

I malfattori, ormai braccati, potrebbero avere le ore contate

TARQUINIA – Erano alcuni giorni che gli agenti del commissariato di Tarquinia, diretti dal vice questore aggiunto Riccardo Bartoli (nella foto), erano appostati per sorprendere gli autori dei copiosi furti commessi ai danni delle autovetture dei turisti in visita alla necropoli etrusca, in località Montarozzi. Ieri finalmente i ladri sono stati messi in fuga dagli agenti che hanno notato una vettura compatibile con quella segnalata alla polizia in precedenza e, non appena uno dei due giovani a bordo si è avvicinato ad un’auto in sosta ed ha iniziato ad armeggiare alla serratura, è scattata l’operazione che è proseguita con un lungo inseguimento per le vie cittadine. Solo per evitare gravi rischi alla circolazione veicolare, per un bilanciamento degli interessi sociali, gli agenti hanno desistito all’inseguimanto, attendendo poi gli autori all’abitazione desunta dalla targa del veicolo. Purtroppo, gli autori del furto avevano una targa falsa; ma altri elementi potrebbero comunque far giungere gli investigatori all’individuazione dei malfattori già nelle prossime ore. In ogni caso, gli agenti sono riusciti a prevenire l’ennesimo furto e probabilmente per il futuro, i ladri, sentendosi braccati, non ripeteranno la razzia di oggetti rubati dalle macchine in sosta ai danni dei turisti. Tali episodi, peraltro, rappresentano anche un grave danno all’immagine della città turistica.

ULTIME NEWS