Pubblicato il

Furto di legname: Polizia denuncia imprenditore <br />

CIVITAVECCHIA – Un furto di legname da 20mila euro ha visto un imprenditore civitavecchiese finire nella rete della Polizia. Tutto è partito dal controllo di un tir carico di travi sulla Teverina. Il mezzo è stato fermato dagli agenti hanno chiesto spiegazioni sul carico al conducente, che si è limitato a chiarire che il trasporto gli era stato commissionato da un collaboratore di un noto imprenditore viterbese. L’uomo a cui il l’autista ha fatto riferimento è stato fermato dalla stessa pattuglia pochi minuti dopo insieme ad un complice extracomunitario, mentre seguiva il tir a bordo di un’auto. Gli stessi poliziotti poco dopo hanno bloccato un altro camion carico di travi, diretto in un’azienda di Civitavecchia. Sono immediatamente scattate le indagini coordinate dalla squadra mobile di Viterbo, che hanno permesso di chiarire il quadro. Gli agenti del dottor Fabio Zampaglione hanno infatti denunciato i due uomini fermati, con l’accusa di ricettazione, insieme ad un imprenditore civitavecchiese. Il legname, sottratto ad un rivenditore viterbese, stava per raggiungere Civitavecchia. Il titolare dell’azienda viterbese aveva già notato nei mesi scorsi degli ammachi per un valore di circa 100mila euro. Gli inquirenti stanno indagando per capire se i tre denunciati possano avere avuto dei ruoli anche nei furti messi a segno.

ULTIME NEWS