Pubblicato il

Galletti: "A breve la ristrutturazione della biblioteca comunale"

Il delegato alla cultura illustra le migliorie del progetto

Il delegato alla cultura illustra le migliorie del progetto

SANTA MARINELLA – Quasi ultimato l’iter di progettazione per la ristrutturazione della Biblioteca Comunale di Santa Marinella. A darne notizia è il Consigliere delegato alla cultura Pino Galletti che sta seguendo da tempo il progetto. Lo scorso anno è stato concesso dalla Provincia di Roma un finanziamento di ben 512 mila euro per la ristrutturazione della Biblioteca Civica “Alessandro Capotosti”. La richiesta era stata inoltrata dal Comune di Santa Marinella nel 2010, ed è stata accolta dall’istituzione provinciale che ha comunicato l’esito positivo della proposta. Il progetto prevede la ristrutturazione di tutto l’immobile di Via Aurelia 310, con la realizzazione di un ascensore per cittadini diversamente abili, il recupero delle sale sotterranee e la possibilità di utilizzare il tetto per mostre ed eventi estivi. “Siamo estremamente soddisfatti – dichiara il delegato alla cultura Pino Galletti – per il finanziamento concesso, in quanto ci permetterà di riqualificare la nostra Biblioteca Civica e renderla più funzionale ed efficiente. E’ un progetto sul quale abbiamo puntato molto – aggiunge Galletti – e del quale ringraziamo la Provincia di Roma per averci concesso questo importante introito economico che altrimenti difficilmente il Comune avrebbe avuto a disposizione. Ringrazio personalmente la dott.ssa Cristina Perini, responsabile della Biblioteca, per il prezioso lavoro che sta svolgendo attraverso i vari incontri culturali e la programmazione di conferenze a tema e laboratori di lettura. La Biblioteca diverrà un vero e proprio gioiello per la nostra città con l’organizzazione di numerosi eventi culturali in programma da svolgersi per tutto l’anno e per tutti i gusti. Ho intenzione – conclude Galletti – di rivalutare alcune strutture, oggi inutilizzate o sede di altri uffici comunali da poter, eventualmente, dedicare alla cultura. Primo tra queste, ad esempio, il Castelletto, attuale sede della Polizia Municipale”.

ULTIME NEWS