Pubblicato il

Giovanissimi: il Campo Oro fa un brutto scherzo al Civitavecchia nel derby

 di ROMINA MOSCONI

CIVITAVECCHIA -Il Vespignani gremito di pubblico ha fatto da cornice al derby al cardiopalma fra i Giovanissimi del Civitavecchia di Rocchetti e il Campo Oro di Sansolini. Il match era atteso da tempo e in palio non c’erano solo i tre punti che in particolar modo facevano gola ai Rocchetti boys, ma anche la voglia di supremazia territoriale che sempre anima ogni derby. Alla fine le due squadre hanno impattato 1-1 al termine di una partita maschia e combattuta, in alcune parti tirata e per alcuni versi condizionata da alcune dubbie decisoni arbitrali. Nei primi minuti il Campo Oro ha sfiorato il gol con Cottuno, ma in contropiede il Civitavecchia ha risposto con Petrini che di poco ha lanciato fuori. Dopo pochi minuti ancora i nerazzurri vicinissimi al gol con Branco che di sinistro al volo ha sfiorato il palo laterale. Il Campo Oro si è poi rifatto sotto la porta nerazzurra prima con Fanari respinto dal portiere Davino e poi con la traversa colpita da Mobili. Ancora il Civitavecchia pericoloso con Branco il cui tiro è stato parato da un difensore gialloverde sulla linea di porta. Le due squadre sono andate al riposo a reti inviolate. Nella ripresa a cambiare il corso del match è stato il penalty assegnato ai civitavecchiesi: il direttore di gara tra le proteste ha fatto ripetere per due volte il tiro e Mariani ha comunque trasformato portando sul momentaneo 1-0 i padroni di casa. Dopo 8’ il Civitavechia ha sfiorato il raddoppio con Borgna che in fuga solitaria a tu per tu col portiere ha spedito fuori. Passano ancora 2’ e il Civitavecchia si rende ancora pericoloso con Branco che su calcio di punizione ha lanciato a capitan Cherubini che ha provato a insaccare, ma bravo è stato il portiere Sansolini a parare. Ad un certo punto però i Rocchetti biys hanno lasciato troppo spazio al team di mister Sansolini che invece ha lottato fino alla fine per non perdere e per mettere a segno il gol del pareggio e prima Cottuno e poi Esposito hanno mancato di poco il gol gialloverde. I pupilli di patron Antonucci in zona Cesarini hanno poi pareggiato grazie a Piccioni su punizione (anche in questo caso il direttore di gara ha fatto ripetere il tiro 2 volte). A fine match grande festa tra i gialloverdi e rammarico per i nerazzurri che così hanno perso il passi per i play off per accedere al torneo elite.

ULTIME NEWS