Pubblicato il

Giovanissimi: il Civitavecchia perde terreno, il Campo Oro si rifà sotto

CALCIOdi ROMINA MOSCONI

CIVITAVECCHIA – Dopo tante vittorie il Civitavecchia di Rocchetti ha ceduto Urbe Tevere. I capitolini infatti tra le proprie mura hanno battuto 4-1 i civitavecchiesi scesi in campo con molti assenti e con parecchi ragazzi appena rientrati dall’influenza e non ancora al top. «La partita – spiega il tecnico nerazzurro – è stata equilibrata per tutto il primo tempo tanto che siamo andati al riposo sull’1-1 grazie a Petrini bravo a finalizzare nell’angolo lontano un preciso assist di Branco. A decidere la partita è stato il cartellino rosso all’estremo portiere nerazzurro al 10’ della ripresa per uno scontro di gioco con il nove avversario fuori area e con il conseguente calcio di punizione dai 20 metri trasformato con successo dai padroni di casa». In inferiorità numerica e sotto di un gol i pupilli di patron Vespignani hanno continuato a giocare con grinta in cerca del gol del pareggio. «Al 18’ siamo stati penalizzati da una decisone dell’arbitro che ha concesso un assurdo penalty a favore dei padroni di casa. Ormai scoraggiati al 30’ abbiamo poi subito il quarto gol. Archiviamo questa sconfitta e a testa alta ci prepariamo per il match di domenica prossima nella tana del Casalotti». In campo: D’Avino, Petrini, Santoni (15’ st Scognamiglio), Cherubini, Petronilli, Intragna (20’ st Miglionico), Borgna, Vincenti, Mariani (10’ st Tassarotti), Civero (8’ st Caserta) e Branco.
Vittoria importante invece per il Campo Oro di mister Sansolini. I gialloverdi hanno infatti espugnato il campo dei cugini del Santa Marinella di Fausto Porchianello per 2-1 grazie alle reti di Mobili (18’ pt) e Fanari (16’ st). Il derby è stato molto combattuto e ha visto protagoniste due squadre molto competitive che si sono fronteggiate vis a vis e che non hanno mai smesso di lottare fino alla fine. Un match che ha quindi regalato spettacolo al folto pubblico e dove l’ha fatta da padroni la correttezza e il fire play. Da una parte i padroni di casa che hanno dimostrata una grande crescita tanto che sono riusciti a contenere il combattivo Campo Oro di Sansolini sceso in campo con la chiara intenzione di vincere.
«Era importante vincere per scalare la classifica quindi non posso che essere soddisfatto di questa vittoria che ci porta a 29 punti e a pari merito con il Casalotti in posizione di alta classifica – sottolinea il tecnico Sansolini – abbiamo attraversato un momento difficile a causa delle asenze e degli infortuni ora l’abbiamo superato e devo dire che i ragazzi stanno ottenendo ottimi risultati. Voglio comunque complimentarmi con il Santa Marinella perchè ci siamo trovati a combattere sul campo una squadra ben messa e che si è dimostrata grintosa e quadrata». Al di là del risultato quindi mister Porchianello si è detto molto soddisfatto per la prestazione dei suoi ragazzi: «Stanno migliorando di partita in partita e quindi speriamo di cominciare al più presto a raccogliere i frutti del tanto lavoro – ha sottolineato il tecnico del Santa Marinella – la difesa è buona e che occorre concretizzare di più». Per il Santa Marinella: Nardini, Pasqualini, Perugini, Mancin, Alessio Stazi (5’ st Alessio Stazi), Pipponzi, Benci, Gian Marco Stazi, Agostini, Brutti (25’ pt Baldassarri) e Iachini. Per il Campo Oro: Sansolini, Mazau, Sannino, Caravani, Saladini, Piccione (14’ st Matrone), Piroli, De Mutiis (6’ st Fanari), Mobili, Esposito (8’ st Cottuno), Scalamandrè. Ancora una sconfitta per la Cm Tolfallumiere di mister Pistola che domenica mattina allo Scoponi hanno ceduto per 5-1 al Montespaccato. Per i collinari la rete della bandiera è stata siglata da Emanuele Marino. In campo: Superchi, Luigi Marino (1’ st Emanuele Marino), Pinardi (5’ st Sgamma), Stendardi, Perfetti (4’ st Stefanini), Rossi, Damiano Testa (15’ st Regnani), Giuseppe Testa, Smacchia (10’ st Maxim), Piroli, Matricardi (8’ st Ricci). Il San Gordiano di mister Leoni ha invece ceduto per 4-0 al Vis Aurelia.

ULTIME NEWS