Pubblicato il

Giovanissimi: parte la contro-riforma dei campionati

CIVITAVECCHIA – Una riforma per riportare tutto com’era. Il campionato giovanissimi volta pagina, facendo però un passo indietro. Dal prossimo anno infatti si tornerà al così detto ‘‘torneo a due velocità’’ con la divisione tra èlite (due gironi con 16 squadre ciscuno), regionali (4 gruppi sempre con 16 squadre) più i gironi provinciali. La ‘‘riforma Caridi’’ che aveva in pratica uniformato il campionato, facendo giocare tutte le squadre nello stesso torneo è durata una sola stagione, bocciata senza appello dal verdetto del campo. Caridi intendeva ridurre il ‘‘ratto dei giovani’’ spinti a lasciare le squadre minori per quelle migliori ed evitare stress agonistici a ragazzini di 14 anni, ma poi sui campi il dislivello tecnico ha proposto tantissime goleade (eclatante il 34-0 della Nuova Tor Tre Teste al Rocca Priora) e praticamente in tutti i gironi la capolista ha fatto il vuoto. Così dal punto di vista tecnico non c’è stato il modo per i giovani di migliorarsi e crescere attraverso il confronto rappresentato dalla partita. Di questo ne hanno risentito ovviamente anche le squadre locali con Civitavecchia e Campo Oro, che hanno provato invano ad inserirsi nella lotta per i play off. Nelle prossime settimana si conosceranno comunque gli effetti della contro-riforma per i team locali.

ULTIME NEWS