Pubblicato il

Grimaldi Lines: non parte il traghetto per Tunisi

Tempestivo intervento di autorità portuale, autorità marittima e forze dell'ordine per evitare il ripetersi della situazione dei giorni passati, quando a rimanere a terra furono i passeggeri della Tirrenia

Tempestivo intervento di autorità portuale, autorità marittima e forze dell'ordine per evitare il ripetersi della situazione dei giorni passati, quando a rimanere a terra furono i passeggeri della Tirrenia

CIVITAVECCHIA – Ancora disagi in porto, contenuti e risolti solo grazie al tempestivo intervento di Autorità Portuale, Autorità Marittima e forze dell’ordine. Il copione sembrava essere lo stesso dello scorso weekend, quando sono rimasti a terra, inferociti, i passeggeri della Tirrenia diretti a Cagliari. Ma stavolta il risultato è stato ben diverso. A causa infatti di un’avaria al motore, il traghetto della Grimaldi Lines, che opera sulla tratta Civitavecchia-Trapani-Tunisi è rimasto bloccato al porto siciliano senza riuscire neanche a raggiungere lo scalo locale. Oltre 450 i passeggeri con auto al seguito, italiani e tunisini, che dovevano imbarcare alle 17 e che invece sono rimasti bloccati nello scalo cittadino. Vista la situazione, e memore di quanto accaduto solo qualche giorno prima, l’Autorità Portuale ha immediatamente convocato una riunione di coordinamento unitamente a tutte le forze dell’ordine e agli operatori dei servizi portuali locali, per stilare un piano di intervento e contenere così l’emergenza, al fine proprio di evitare il ripresentarsi di situazioni simili a quelle relative al ‘‘caos Tirrenia’’. Tanto che si sono registrati alcuni attimi di tensione al terminal delle ‘‘Autostrade del Mare’’, con gli animi che si sono subito placati. «La stessa Grimaldi Lines – ha spiegato il segretario generale dell’Authority Giuseppe Guacci – si è resa subito disponibile per evitare ulteriori disagi ai passeggeri diretti a Tunisi, circa 250, che hanno trovato sistemazione negli alberghi della città con oneri a carico della società». Per loro la partenza, infatti, è fissata alle 15 di domani pomeriggio, con la nave Sorrento appositamente dirottata a Civitavecchia per Tunisi. Per loro è stata messa a disposizione anche la banchina 16, appositamente controllata, per lasciare le auto in sosta: l’Authority ha provveduto al servizio navetta per gli alberghi cittadini. I passeggeri diretti invece a Trapani sono stati imbarcati alle 19 sulla nave “Grandi Navi Veloci” per Palermo. «Ringraziamo quanti si sono adoperati alla soluzione del problema tempestivamente e con professionalità – ha aggiunto il segretario generale – con particolare riferimento tutte le forze dell’ordine e la Grimaldi Lines, subito a disposizione per attenuare e limitare al massimo i disagi per i passeggeri».

ULTIME NEWS