Pubblicato il

Guardia Costiera, si è chiusa a Marina Velca la campagna Mare Sicuro 2010

TARQUINIA – A Marina Velka la sicurezza balneare si erge protagonista di una giornata memorabile. Prevenzione, conoscenza delle ordinanze, rispetto del mare e dell’ambiente al centro dell’appuntamento organizzato dalla Guardia Costiera con la collaborazione del Comune di Tarquinia, della Protezione Civile, della Scuola italiana Cani Salvataggio e del Vela club Tarkna. I tanti bagnanti accorsi dinanzi allo stabilimento balneare “Torre del Sole” (che ha ospitato grazie all’interessamento della proprietaria Daniela Eusepi) hanno potuto assistere ad alcune simulazioni veramente particolari, con spettacolari salvataggi effettuati sia utilizzando i mezzi di soccorso che da terra con l’ausilio delle unità cinofile. Al termine solo grandi applausi hanno salutato tutti i protagonisti che quotidianamente prestano servizio per rendere sicura la permanenza in mare di bagnanti e natanti.
L’evento dei giorni scorsi chiude la campagna “Mare sicuro 2010”, attraverso la quale la Guardia Costiera intensifica i servizi a tutela e salvaguardia dei bagnanti e dell’ambiente, anche se il livello di attenzione rimarrà elevato sino alla conclusione della stagione estiva ed oltre. La manifestazione è stata suddivisa in tre tronconi. Dapprima la presentazione dei diversi mezzi impiegati per i soccorsi a mare costantemente in servizio nelle acque tarquiniesi ad iniziare dalla motovedetta Sar 891 dotata di due propulsori idrogetto che le permettono un rapidissimo intervento, per proseguire poi con il gommone anfibio della Protezione Civile, capace di percorrere lunghi tratti sulla sabbia senza alcuna difficoltà e le unità in dotazione alla Guardia Costiera, Guardia Coste 343, un mezzo pratico e veloce e la “Lima 25” utilizzata per la tutela ambientale. Terminata la presentazione è stata la volta delle simulazioni. All’inizio è stato simulato il rovesciamento di una barca a vela con i pericolanti che attraverso l’intervento della motovedetta e della moto d’acqua vengono portati a riva per ricevere le cure del caso. In una seconda fase assolute protagoniste le unità cinofile della Sics che tra lo stupore dei bagnanti, hanno dato ampia dimostrazione delle proprie capacità. I cani bagnino quest’anno presidiano costantemente tutto il litorale da Sant’Agostino a San Giorgio, dalle Saline a tutta Tarquinia Lido senza tralasciare Marina Velka e Spinicci e già i risultati di questo servizio si sono ampiamente visti. La Guardia Costiera intende inoltre ricordare a tutti gli utenti come in caso di emergenza sia opportuno contattare il 1530, un numero facile da memorizzare ma in grado di salvare, avviando una catena di soccorsi pressoché istantanee, diverse vite umane. Una campagna di prevenzione che ha dato ampiamente i propri frutti durante tutto l’arco della stagione; tantissimi gli interventi degli uomini coordinati dal maresciallo Alessandro, tutti andati a buon grazie anche alla fattiva collaborazione dei bagnanti che non hanno esitato a chiamare il 1530 evitando pericolose lungaggini.

ULTIME NEWS