Pubblicato il

Holding, Udc contro la vendita delle quote

CIVITAVECCHIA – «Senza credibilità non c’è autorevolezza». Lo dichiara il segretario dell’Udc, Marco Di Gennaro, mettendo in discussione la fedeltà al programma elettorale da parte della grande coalizione. «La vendita ai privati della maggioranza delle azioni della holding dei servizi – dichiara Di Gennaro – è in netto contrasto con il programma elettorale e costituisce un tradimento del patto con i cittadini e priva i colpevoli di quel diritto di rappresentanza che il voto popolare, sulla base di quel patto, aveva loro affidato». Il segretario dell’Udc parla inoltre di una decisione presa senza la minima condivisione con le forze politiche e sociali «a testimonianza – aggiunge – di una proterva autosufficienza che non gradisce il confronto democratico». Gino Vinaccia invece, sulla vendita di quote delle municipalizzate, alla Pucci si è lasciato sfuggire: «Si trattai di un’implicazione importante in termini di risorse e servizi ai cittadini, sarebbe stato necessario uno studio più approfondito per metterci al riparo dal rischio di un voto accelerato e superficiale. Il 60% sul mercato – ha precisato – è una quota molto alta e chi dice che nelle società si conta anche con il 4%o 5% – conclude – dimentica il triste epilogo della vicenda dell’Interporto».

ULTIME NEWS