Pubblicato il

I crocieristi preoccupano il San Paolo

CIVITAVECCHIA – Sempre più problematica la situazione del pronto soccorso cittadino, costretto molto spesso a combattere delle vere e proprie battaglie senza armi. Emergenze di ogni tipo che impegnano quotidianamente medici e infermieri nonostante la carenza di strumenti sanitari, senza contare che quelli messi a disposizione del personale sono spesso fuori uso. Nessuno nota i disagi di un pronto soccorso al collasso, a giudicare dalla mancanza di risposte da parte della direzione sanitaria alle lamentele che si moltiplicano giorno dopo giorno. A spaventare gli addetti ai lavori l’avvicinarsi dell’exploit crocieristico, che raggiunge il culmine in piena estate. Con l’aumento delle navi in porto le richieste di soccorso naturalmente salgono, ma l’ospedale San Paolo non appare pronto ad affrontare nuove emergenze.

ULTIME NEWS