Pubblicato il

Icpl, proclamato lo sciopero

CIVITAVECCHIA – I lavoratori dell’interporto hanno proclamato uno sciopero di 4 ore per lunedì prossimo, dalle 9 alle 13, per protestare contro l’azienda e la decisione di avviare le procedure di licenziamento collettivo per più di 30 lavoratori. A sostenere l’iniziativa le organizzazioni sindacali Rdb Trasporti, Cobas e Rdb Cub. In occasione dello sciopero è stato organizzato anche un sit-in sotto Palazzo del Pincio. “Il sindaco Moscherini – spiegano – sembra voglia puntare su tutto tranne che sulla logistica a Civitavecchia considerato che l’unico polo logistico locale con partecipazione pubblica viene snobbato addirittura vendendo le quote, tra l’altro nel momento in cui valgono meno, invece di aspettare tempi migliori per recuperare veramente qualcosa. Di sicuro non vogliamo che questa vicenda diventi semplicemente una scusa per alimentare polemiche tra il Sindaco e il Presidente Dell’autorità Portuale: tutte le istituzioni hanno fallito in questa vicenda non puntando sullo sviluppo della città e sottovalutando l’impatto sociale che deriverebbe da un licenziamento di massa. Il Primo cittadino non deve vendere le quote, almeno fino a quando non si risolverà questa situazione, facendo da garante come membro del Cda per cercare di sviluppare strade e ferrovie necessarie, assumendosi l’impegno di non lasciare i cittadini senza l’appoggio delle istituzioni, poiché il comune non è un ente che deve solo ed esclusivamente pensare ad un eventuale profitto o interessi”. Sindacati e corsisti criticano poi l’ultimo intervento del sindaco Moscherini “il quale – hanno aggiunto – non ha neanche menzionato i lavoratori che stanno per essere licenziati come se la sua unica esigenza fosse quella di far credere che recuperare qualche soldo e fregarsene delle persone fosse la strada giusta da seguire: noi non siamo d’accordo”.

ULTIME NEWS