Pubblicato il

Il centrodestra annaspa: esclusa anche la Polverini

Elezioni regionali. Fuori il listino per la mancanza di una firma

Elezioni regionali. Fuori il listino per la mancanza di una firma

CIVITAVECCHIA – Situazione sempre più problematica per il centrodestra, in vista delle elezioni provinciali. Dopo la clamorosa esclusione del Pdl per un problema legato alla presentazione delle liste, la stessa sorte è toccata a Renata Polverini, aspirante presidente della Regione Lazio. Ieri sia la sua lista civica che il suo listino sono stati bocciati dall’ufficio centrale elettorale della Corte d’Appello di Roma, la prima (acquisita con riserva) perché avrebbe un simbolo troppo simile a quello di Fabio Polverini, candidato di una lista collegata a Forza Nuova di Roberto Fiore, l’altra per la mancanza di una firma del rappresentante di lista. La Polverini ieri ha partecipato ad una riunione con i vertici del Pdl, nella sede di via dell’Umiltà, convocata per fare il punto della situazione a seguito dell’esclusione dalle regionale. Vertice al quale hanno partecipato Vincenzo Piso, Alfredo Pallone, Andrea Augello, il segretario regionale dell’Udc Luciano Ciocchetti e il responsabile dell’ufficio elettorale del Pdl Ignazio Abrignani. Secco il commento della candidata: «Un incidente di percorso – ha spiegato – incidenti che hanno il loro peso, di cui bisogna occuparsi ma non credo che comprometterà l’esito delle elezioni». Pallone ha parlato di un rilievo formale presto superato, ma dal centrosinistra incalzano. «Io non voglio sapere quali siano, ma qualunque sia il motivo c’è stato un ritardo – dichiara la candidata di Centrosinistra Emma Bonino – la legge è perentoria».

ULTIME NEWS