Pubblicato il

Il commissariato dichiara guerra ai ladri acrobati

Intensificati i controlli notturni a Boccelle e San Liborio. Identificati circa 150 stranieri

Intensificati i controlli notturni a Boccelle e San Liborio. Identificati circa 150 stranieri

CIVITAVECCHIA – Giro di vite della polizia sulla presenza in città di accampamenti e persone straniere che vivono in anonimato. Gli agenti del commissariato negli ultimi giorni hanno proceduto all’identificazione di circa 150 individui, tra cittadini extracomunitari e comunitari (risultati tutti in possesso di documenti validi), allo scopo di ottenere un censimento della gente che a qualunque titolo dimora a Civitavecchia. Un primo passo in avanti per contrastare il dilagante fenomeno dei reati rimasti finora impuniti, con i poliziotti intenzionati ora ad invertire la rotta. Risultati accolti subito con soddisfazione dai residenti di Boccelle e San Liborio, che hanno segnalato la presenza, soprattutto in orari notturni, di alcune volanti con i lampeggianti accesi che avrebbero pattugliato le aree a rischio fino alla mattina. Evidente l’impegno del nuovo dirigente del commissariato di viale della Vittoria, Luigi Frisina, per scoraggiare l’ondata di furti. Nell’ultima settimana, lo ricordiamo, i cittadini hanno vissuto una situazione di vero disagio a causa dei cosiddetti ‘‘ladri acrobati’’.

ULTIME NEWS