Pubblicato il

Il Comune di Ladispoli rilancia il progetto consumatori informati

Previste segnalazioni ai cittadini per gli esercenti che praticano i prezzi migliori

Previste segnalazioni ai cittadini per gli esercenti che praticano i prezzi migliori

LADISPOLI – Tempi duri per gli automobilisti che si spostano da una città all’altra per motivi di lavoro: «Con la crisi libica e la speculazione sul prezzo del gasolio e della benzina, pensiamo a tutti i lavoratori del litorale che ogni giorno prendono la loro auto per andare a Roma a lavorare. In base ai conteggi delle associazioni dei consumatori questi rincari si traducono per le famiglie in una nuova stangata da 210 euro annui: 90 euro per i rifornimenti di carburante, 120 euro per i costi indiretti, in particolare bollette energetiche, trasporti e prezzi dei prodotti trasportati». A parlare è il delegato ai consumatori Biagio Camicia che ha colto la palla al balzo per rilanciare il progetto ‘‘Consumatori informati’’: l’iniziativa che prevede indagini e segnalazioni rivolte ai cittadini con lo scopo di evidenziare l’esercente che pratica il prezzo migliore. Tra i distributori papabili ci sono le pompe bianche: «Dei distributori senza marchio – continua – che permettono di acquistare carburante a un prezzo inferiore. Nella maggior parte dei casi si tratta di piccoli imprenditori che gestiscono solo uno o due impianti e sono molto agili e attivi nel territorio». Così con un po’ di attenzione e fortuna, gli automobilisti potrebbero risparmiare fino a 1,5 centesimi al litro: «Non molto – commenta – ma pagare meno di 25 euro circa all’anno è una bella soddisfazione». Il problema è riuscire ad individuarle: «C’è la ‘‘Sette petroli’’ in via Aurelia ss1 al km 45273 a Cerveteri, sulla via Portuense la pompa ‘‘Auchan’’ parco Leonardo, la ‘‘Dubois’’ sulla via Braccianese e infine sulla via Braccianese Claudia nei pressi di Manziana al km 27300 c’è la pompa bianca ‘‘Senza insegna’’». E tra i rifornimenti con marchi noti «l’unico che pratica il prezzo del gasolio al di sotto dei 1,4 euro al litro è la Tamoil di via Settevene Palo» e conclude «Sono previste ulteriori indagini concernenti altri settori allo scopo di rendere un ‘‘piccolo’’ sostegno ai nostri concittadini».

ULTIME NEWS