Pubblicato il

Il Comune di Tarquinia torna in possesso delle Saline

Lo ha comunicato l'Agenzia regionale del Demanio. La concessione era stata interrotta nel 2008Il sindaco Mazzola canta vittoria: «Presto l’iter per l’affidamento dell’eco-albergo e della foresteria»

Lo ha comunicato l'Agenzia regionale del Demanio. La concessione era stata interrotta nel 2008Il sindaco Mazzola canta vittoria: «Presto l’iter per l’affidamento dell’eco-albergo e della foresteria»

TARQUINIA – Il Comune di Tarquinia rientrerà in possesso della riserva delle Saline. A comunicarlo l’Agenzia regionale del Demanio. «E’ una straordinaria vittoria e un risultato che la città attendeva. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – Il sito tornerà a tutti gli effetti nella piena disponibilità dell’Amministrazione. Si tratta di un fatto di eccezionale importanza, in particolar modo nell’ottica della salvaguardia e della valorizzazione di un’area di grandissimo pregio naturalistico, che può contribuire allo sviluppo turistico del territorio di Tarquinia». «Premiati quindi i nostri sforzi – dice ancora il primo cittadino – e della Giunta che in questi anni hanno sempre creduto in una soluzione positiva della vicenda risalente al 2008, anno di scadenza della concessione stipulata per la realizzazione del progetto di recupero ambientale ‘‘Life Natura’’. Da allora il Comune ha continuato ad assicurare il massimo impegno per risolvere le criticità presenti, riqualificando la rete fognaria e quella idrica del borgo, avviando i lavori di restauro e consolidamento della chiesa ‘‘Regina Pacis’’ e predisponendo interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle vasche, al fine di garantire una corretta circolazione delle acque e non compromettere il fragile ecosistema dell’area. «La nostra è un’amministrazione del fare e non del parlare che, invece, piace a tanti esponenti politici. – conclude il primo cittadino – Da questo importantissimo risultato s’inizierà a programmare la risoluzione delle vertenze in atto con i cittadini che abitano il borgo. Sarà inoltre avviato con urgenza l’iter per l’affidamento dell’eco-albergo e della foresteria, studiando le modalità con l’Agenzia regionale del Demanio».

ULTIME NEWS