Pubblicato il

Il consiglio dei giovani dona 2.240 euro all’Abruzzo

Tarquinia. Una delegazione guidata dal presidente Manuel Catini si è recata martedì a San Demetrio Il denaro ricavato dalla manifestazione ‘‘Rock for Abruzzo’’. Possibile un gemellaggio con la città colpita dal sisma

Tarquinia. Una delegazione guidata dal presidente Manuel Catini si è recata martedì a San Demetrio Il denaro ricavato dalla manifestazione ‘‘Rock for Abruzzo’’. Possibile un gemellaggio con la città colpita dal sisma

CONSIGLIOTARQUINIA – Si è conclusa, anche se con un po’ di ritardo, l’opera di solidarietà del consiglio comunale dei giovani verso le popolazioni colpite dal terremoto.
Martedì una delegazione – composta dai consiglieri Marco Carra, Enrico Vergari, Alessandro Boni, Daniele Zerbini, il neo consigliere Valerio Scirocchi e naturalmente dal presidente Manuel Catini-, si è recata nel Comune abruzzese di San Demetrio per donare il contributo di 2.240 euro ricavato dalla manifestazione ‘‘Rock for Abruzzo’’ del 25 aprile.
«È stata un’esperienza unica e di forti emozioni», riferisce il presidente a nome dei consiglieri. «Siamo stati accolti come meglio non si sarebbe potuto ed abbiamo visitato i luoghi più danneggiati dal sisma, come l’Istituto Comprensivo di San Demetrio e l’area dove è stata allestita la tendopoli».
Arrivano dunque i ringraziamenti di circostanza del presidente Catini, in particolar modo «al corpo della Protezione Civile di Tarquinia ed il suo delegato Santino Pelucco, che da subito ha accolto la richiesta del consiglio dei giovani di essere scortati da un mezzo messo a disposizione nel comune abruzzese».
Ringraziamenti anche ai volontari del corpo: Roberto Giovanetti e Silvano Gherardi, e al Comune di Tarquinia e all’Università Agraria, «nonché a tutti gli sponsor che hanno creduto in questo evento di beneficenza».
Parole di elogio arrivano in fine dell’assessore alle Politiche giovanili Giancarlo Capitani, il quale si congratula ancora una volta con l’intero consiglio dei giovani e dichiara di essere orgoglioso di come questo organismo si stia comportando nella vita pubblica e politica della città, organizzando eventi di buon gusto e di sicuro successo e che vedranno coinvolti un ingente numero di giovani.
Nell’incontro di martedì si è peraltro parlato della possibilità di instaurare un rapporto di gemellaggio tra la cittadina etrusca e quella colpita dal sisma, segno, questo, che il consiglio comunale dei giovani vuole farsi conoscere, non solo a livello comunale bensì ricevere consensi anche da altre istituzioni.

ULTIME NEWS