Pubblicato il

Il ladro dei Mulini inchiodato dalle telecamere <br />

Potrebbe avere le ore contate l’uomo che mercoledì sera ha svaligiato le slot-machine del bar ‘‘Sapore d’Antico’’. Già acquisiti dalla Polizia i filmati che mostrano l’arrivo del malvivente con il volto coperto da una maschera di carnevale. Il titolare del centro commerciale Giancarlo Lorusso non ha dubbi: «Ad agire è stato sicuramente un ex dipendente» 

Potrebbe avere le ore contate l’uomo che mercoledì sera ha svaligiato le slot-machine del bar ‘‘Sapore d’Antico’’. Già acquisiti dalla Polizia i filmati che mostrano l’arrivo del malvivente con il volto coperto da una maschera di carnevale. Il titolare del centro commerciale Giancarlo Lorusso non ha dubbi: «Ad agire è stato sicuramente un ex dipendente» 

CIVITAVECCHIA – I sospetti del titolare del bar dei Mulini sul furto messo a segno la sera del 19 gennaio, a quanto pare sarebbero più che fondati: ad agire quasi sicuramente è stato un ex dipendente del ‘‘Sapore d’Antico’’. Le modalità impiegate dal malvivente combaciano perfettamente con le conoscenze del luogo preso di mira dal malvivente e poi ci sono le telecamere a circuito chiuso della struttura che, oltre ad avvalorare il racconto fatto agli inquirenti da Giancarlo Lorusso, testimoniano con precisione l’orario del furto e il luogo d’accesso al centro commerciale. Due i filmati forniti da Lorusso alla Polizia che sta indagando su quanto accaduto, il primo in cui si nota l’arrivo di un uomo con il volto coperto da una maschera di carnevale alle 19,58 – poco dopo la chiusura – che è entrato dall’area riservata ai parcheggi del centro commerciale, il secondo – ore 20,33 – in cui si nota come l’uomo, non tanto alto e di corporatura esile, preleva i soldi dalle slot-machine all’interno del bar, cercando di sfuggire alla telecamera puntata sui dispositivFURTOi elettronici del locale. Trentacinque minuti di lavoro per il malvivente, durante i quali con molta probabilità si è assicurato che all’interno del centro commerciale non ci fosse nessuno per poi aprire la saracinesca del bar. Altro particolare che induce Lorusso a sospettare di un ex dipendente: «Questa saracinesca ha un blocco meccanico e solo chi lo conosce può disattivarlo». Il titolare dell’esercizio questa mattina ha tempestivamente consegnato agli uomini del commissariato di viale della Vittoria i filmati, fornendo particolari importanti sulla postura e sul modo di camminare dell’uomo mascherato. Gli investigatori sono già al lavoro per confrontare l’identikit del ladro con le impronte raccolte sul posto. Probabile che nelle prossime riescano a dare un nome al malvivente.  

ULTIME NEWS