Pubblicato il

Il Pd attacca Tarquinia città

TARQUINIA – Il Pd attacca Tarquinia città”. “Chiediamo scusa per il ritardo e per l’ingenuità, finalmente abbiamo capito perché Tarquinia Città da oltre due anni non fa altro che vomitare falsità e ipocrisia contro le amministrazioni pubbliche di Tarquinia – scrive il Pd in un comunicato ufficiale – Il problema è non aver fatto pubblicità sul loro giornale. Se destini soldi pubblici ad altre testate giornalistiche sono soldi sprecati, roba da Corte dei Conti ma se, come fa qualche cooperativa locale, i soldi arrivano a Tarquinia Città, per magia diventano soldi utili e sempre per magia compaiono articoli di elogio e ruffianeria varie. Poco conta che un amministratore della generosa cooperativa sia anche una delle prime firme del giornale, e che in piena campagna elettorale per detta cooperativa, lo utilizzi per farsi propaganda elettorale. Diventa poco credibile se parla di interferenze della politica quando poi è l’unico candidato politico nella compagine dei pretendenti consiglieri. Della serie chi mena prima mena due volte o peggio corpo male usato quello che fa gli viene pensato. In sintesi se fai la pubblicità incenso ed osanna, se non lo fai discredito e bugie. Cosa poco deontologica e ai limiti della legalità. In fin dei conti finché le firme del giornale così tanto di sinistra da far vincere la destra sono state organiche all’amministrazione Antonelli, impegnato a pagare i debiti che avevano provocato nei gloriosi anni novanta, tutto andava bene, quando sono stati allontanati la stessa Agraria è divenuta a loro dire luogo oscuro, semplicemente non sono credibili. Ora vanno all’assalto della più importante cooperativa locale, speriamo che i soci non si dimentichino chi hanno davanti.
Noi siamo sempre convinti che gli uomini vincenti trovano sempre una strada, i perdenti una scusa”.

ULTIME NEWS