Pubblicato il

Il PD primo partito della città di Tarquinia

TARQUINIA – Ottimo risultato per il Partito Democratico di Tarquinia. Il PD prima forza politica della città, attestandosi al 31,7% nelle elezioni regionali e al 29,63% in quelle provinciali. «Cresce il Partito Democratico e il suo radicamento nel territorio. – dichiara il sindaco Mauro Mazzola – Ciò dimostra anche l’eccellente lavoro svolto dall’Amministrazione e la fiducia che la gente nutre nei suoi confronti». Il primo cittadino esprime preoccupazione per l’assenza di un esponente tarquiniese nel nuovo consiglio provinciale: «Tarquinia, seconda città del viterbese, non avrà un proprio rappresentante. Una situazione provocata da una legge elettorale in parte sbagliata, con i piccoli comuni avvantaggiati rispetto alle realtà più grandi, in cui molte volte un numero elevato di voti per un candidato non corrisponde una percentuale altrettanto elevata, e dalla frammentazione degli schieramenti. Frammentazione che colpisce in particolar modo il centro sinistra e favorisce il centro destra. Chiaro esempio il Piemonte, dove il successo della lista di Grillo ha sottratto voti alla colazione guidata dal presidente uscente Mercedes Bresso. Se si aspira a diventare una forza di governo, si deve avere come fine ultimo l’unità di intenti, pur rispettando le differenti opinioni e la normale dialettica politica che anima i partiti». Il coordinatore del circolo locale del Partito Democratico Luigi Gentili evidenzia il notevole contributo della dottoressa Fabiola Cenci: «Grazie ad Armando Palmini e a Fabiola Cenci il PD vola, toccando alle provinciali la soglia del 33% se si sommano i voti delle due liste nelle quali erano inseriti i due candidati. Fabiola Cenci ha rappresentato un valore aggiunto, contribuendo in modo sostanziale alla crescita del partito. Ciò grazie alla sua popolarità nell’ambito sociale di Tarquinia. Una professionista della sanità che da anni svolge con impegno e determinazione la professione di medico e che attualmente ricopre l’importante ruolo di direttore del distretto VT2. Inoltre, data la sua conoscenza delle tematiche ambientali, mi auguro personalmente che possa essere coinvolta nell’auspicabile successo alle elezioni dell’Università Agraria». Soddisfatta dell’esperienza elettorale la dottoressa Fabiola Cenci: «Ringrazio gli elettori e i miei collaboratori che in queste settimane si sono impegnati nel portare avanti la mia candidatura al consiglio provinciale. Un’esperienza che ha consolidato i rapporti tra tutte le figure professionali operanti nell’ospedale etrusco e nel distretto VT2».

ULTIME NEWS