Pubblicato il

Il settore navigazione Fs al capolinea

CIVITAVECCHIA – Gli allarmi lanciati, gli incontri richiesti, le audizioni in commissione trasporti alla Regione, il tentativo di salvare l’occupazione locale: non sembra essere servito a niente tutto questo. Ieri infatti, con una scarna nota inviata ai sindacati, Rfi ha comunicato che, a partire dal 1 dicembre, il servizio navigazione delle Fs da Civitavecchia a Golfo Aranci cessa definitivamente, spostandosi su Messina. “Vane sono state tutte le promesse relative ad una ristrutturazione del sistema navi traghetto fs e vane sono state le promesse di questo Governo – hanno spiegato Luciana Ceppolino ed Enrico Seri della Filt Cgil – una beffa in una città quasi in ginocchio, indifesa ed impreparata a reagire, una città che continua a essere offesa e maltrattata dalle proprie istituzioni che sembrano sfogare qui, terra di nessuno, le loro inefficienze”. Il sindacato punta il dito contro l’inefficienza dell’amministrazione comunale e l’assenza della Regione Lazio, e in particolare dell’assessore alla Mobilità Dalia, perennemente assente su questa vicenda. Salvano Enrico Luciani, per l’impegno dimostrato. “Ma non è bastato – hanno aggiunto – la Regione Sardegna, almeno, si è mossa compatta, e o con Messina, e con Savona o con Livorno è riuscita a mantenere il collegamento e, di conseguenza, i posti di lavoro”. Proprio di livelli occupazionali si parlerà lunedì, con i sindacati tutti convocati da Rfi. “Nove persone al turno generale, 72 naviganti di ruolo, 17 lavoratori tra officina magazzino e amministrativi – hanno aggiunto dalla Filt Cgil – un numero consistente di persone che non sanno come andrà a finire: se aggiungiamo al settore navigazione anche la chiusura dell’officina cargo e l’automatizzazione della linea da Pisa, con la riorganizzazione della stazione, capiamo bene che le ferrovie, a Civitavecchia, sono morte”. Sulla vicenda sono stati contattati l’onorevole Tidei, il consigliere Gino De Paolis, il presidente dell’Autorità Portuale Fabio Ciani. “Nel diffidare Rfi ad attuare questa ulteriore scellerata azione nei confronti della città – hanno aggiunto – con le altre forze sindacali metteremo in atto ogni possibile azione di forza utile a scongiurare tutto questo”.

ULTIME NEWS