Pubblicato il

Il sindaco di Fiumicino bacchetta la Prociv Nuovo Domani

FIUMICINO – “Occorre fare chiarezza in merito alle dichiarazioni di Alfredo Diorio, Presidente dell’Associazione di Protezione Civile Nuovo Domani di Fiumicino – è quanto dichiarato dal Sindaco di Fiumicino Mario Canapini – e ciò che viene espresso non ha alcun fondamento veritiero.” “L’Associazione di Protezione Civile Nuovo Domani, come tutte le altre non hanno alcun colore politico, e quindi non esistono volontà partitiche di fondo che il Comune abbia mai palesato. I soccorritori essendo volontari non dovrebbero legare il loro livello di soddisfazione ai contributi che provengono dall’amministrazione comunale, provinciale o regionale. Se non fosse così, ed i volontari non fossero soltanto mossi dallo spirito di fare ed intervenire, tale attività potrebbe essere intesa come società con esclusivo scopo di lucro ”. “L’Amministrazione comunale non ha assolutamente deciso di interrompere la convezione con l’Associazione, ma è soltanto scaduta la precedente, che aveva una non breve durata di 7 anni, ad un costo annuale fisso di ben € 218.134,55, oltre € 50.000,00 per le eventuali integrazioni di attrezzature tecniche. Da tale data l’amministrazione si è dotata di un nuovo piano di protezione civile comunale che prevede l’istituzione di un unico gruppo capitanato dagli uffici comunali; quindi è assolutamente falsa la dichiarazione di indicare come Fiumicino l’unico Comune d’Italia privo di servizio di protezione civile. In seguito all’approvazione del necessario regolamento per la creazione del gruppo di protezione civile comunale nei primi mesi dell’anno sarà possibile firmare con tutte le realtà legate al volontariato di protezione civile delle apposite convenzioni per ciascuno dei settori di intervento come, per esempio, l’anti-incendio boschivo, difesa del suolo, soccorso a mare durante a la stagione estiva, ad un costo decisamente inferiore a quello sostenuto in passato”.

ULTIME NEWS