Pubblicato il

Il Sulpm-Ugl: «Siamo vittime di una discriminazione»

Il segretario regionale scrive al Prefetto dopo che l’assemblea dei vigili è stata differita Nuovo incontro in programma per oggi. Luca Malcotti: «Tuteleremo gli agenti nelle sedi legali»

Il segretario regionale scrive al Prefetto dopo che l’assemblea dei vigili è stata differita Nuovo incontro in programma per oggi. Luca Malcotti: «Tuteleremo gli agenti nelle sedi legali»

VIGILICIVITAVECCHIA – L’Ugl si rivolge al Prefetto per rimettere a posto alcuni tasselli riguardanti il contenzioso tra il sindaco Moscherini e la Polizia municipale. Questa volta interviene il segretario di Roma e del Lazio, Luca Malcotti, in difesa del Sulpm, il sindacato di categoria facente parte della confederazione: «Ella è stato inopinatamente indotto a produrre l’ordinanza del 9 aprile – afferma Malcotti nella lettera, parlando della precettazione – con ciò contribuendo a mettere in atto una condotta antisindacale che certamente non può appartenere all’Istituzioni che rappresenta». Fa quindi un riepilogo dei fatti accaduti, mettendo in evidenza il differimento dell’assemblea disposto dal Prefetto «esclusivamente nei confronti del Sulpm-Ugl e non delle altre organizzazioni sindacali proclamanti, determinando una palese ed ingiustificata discriminazione». Luca Malcotti ritiene quindi inaccettabile l’utilizzo della legge 146/90 per differire un’assemblea che non era uno sciopero: «E’ stato determinato un indiscutibile danno di immagine al Sulpm-Ugl, minandone i presupposti di legittimità. L’amministrazione comunale di Civitavecchia – si legge in una nota – ha usato l’ordinanza prefettizia in maniera impropria per imporre una violazione dei contratti e delle normative vigenti, coinvolgendo in ciò il Prefetto di Roma». Il sindacato ha chiesto quindi un incontro urgente la Prefetto per chiarire la vicenda, preannunciando la decisione di tutelare se stesso e i lavoratori che rappresenta nelle opportune sedi legali. Intanto è prevista per domani alle 15 un’assemblea dei lavoratori della Polizia municipale.

ULTIME NEWS