Pubblicato il

In città arriva "Il Coordinamento"

CIVITAVECCHIA – Dopo essersi confrontati e aver trovato unità d’intenti su argomenti quali ‘‘la difesa del lavoro’’, ‘‘il diritto all’abitare e gestione dell’emergenza abitativa’’ con un secco no alle casette di legno, ‘‘gestione virtuosa dei rifiuti’’, ‘‘no alla privatizzazione dell’acqua’’ e ‘‘no al carbone’’, alcuni cittadini e rappresentanti di partiti, sindacati, associazioni, comitati e movimenti, hanno costituito un gruppo denominato ‘‘Il Coordinamento’’. «Siamo tutti stanchi – si legge in una nota – di sottostare ad una politica che quasi sempre antepone gli interessi di terzi a quelli della comunità». Al nuovo gruppo hanno aderito: il coordinamento Medici, Piazza pulita, Rifondazione comunista, Civitavecchia c’è, Riformisti di sinistra, Rdb, Sinistra e libertà, Cobas, Ambientalisti Se, Pdci, comitato Quattro porte e i consiglieri comunali Marco Piendibene e Alessandro manuedda. Lo scopo de ‘‘Il Coordinamento’’ è quello di fare emergere e rendere pubblico lo stato di estrema sofferenza in cui versa Civitavecchia, attivando tutte le iniziative utili a sostenere le varie problematiche che affliggono la città «da troppo tempo amministrata – fanno sapere i sostenitori del gruppo – da personaggi dotati di scarso senso civico, che hanno scambiato il ruolo di amministratore con quello di padrone». ‘‘Il Coordinamento è pronto ad accogliere tutti quei cittadini ed organismi intenzionati a «rigettare l’assuefazione all’attuale sistema di gestione della cosa pubblica».

ULTIME NEWS