Pubblicato il

In duecento al convegno sulla legalità

S. Marinella. Successo per la due giorni organizzata nella Sala Flaminia Affrontati i temi dell’usura e del rapporto fra banca e impresa

S. Marinella. Successo per la due giorni organizzata nella Sala Flaminia Affrontati i temi dell’usura e del rapporto fra banca e impresa

SANTA MARINELLA – Più di duecento cittadini hanno aderito alla prima edizione di ‘‘Legalità informa’’, evento organizzato dall’associazione ‘‘Identità legalitaria’’ nella sala Flaminia Odescalchi di Santa Marinella, per approfondire il tema dell’usura e del rapporto fra banca e impresa. La prima giornata ha visto la partecipazione di quattro writers locali: Giuseppe Maratta, Matteo Kinski, Tommaso Maruzzella e Matteo Pranzetti, che con un pomeriggio hanno disegnato su venti metri quadrati di pannelli in legno, messi a disposizione dall’associazione, murales a tema. Fra le frasi riportate dai quattro artisti, spiccano: «la mafia muove i fili dell’Italia, tagliamoli», oppure riferendosi ai cravattari, raffigurati con la faccia da coniglio: «hanno denti da coniglio ma più affilati di un rasoio». Tutto si è svolto sotto lo sguardo curioso dei numerosi passanti che si sono avvicendati sul posto. «È stata un’idea rivelatasi vincente – dice Valerio Sebastiani, presidente dell’associazione – volevamo coinvolgere tutte le fasce d’età e la collaborazione dei writers, a cui rinnovo i miei ringraziamenti, ha reso il nostro obiettivo possibile». Il secondo giorno i pannelli realizzati hanno arricchito il viale che conduce alla sala Flaminia Odescalchi, luogo dove si è svolto il convegno che ha raccolto più di cento persone intervenute per ascoltare la trattazione degli argomenti, discussi da tre relatori scelti dall’associazione. Il dibattito è stato aperto dal sindaco di S. Marinella Roberto Bacheca, che ha confermato la stima verso il delegato alla Legalità Valerio Sebastiani, e rivolto all’associazione un augurio per le iniziative future. Chiara Di Zopito, moderatrice dell’incontro, ha passato la parola all’avvocato Anna Maria Guerri che nella sua relazione ha reso di facile comprensione la dinamica del reato di usura, lasciando intendere che, in un’ottica prettamente legale, tale reato potrebbe essere combattuto apportando novelle agli articoli del codice di procedura penale. All’avvocato si è poi avvicendata la psicologa Barbara Sebastiani; ha chiuso il convegno il professor Francesco Barresi, esperto in criminologia e sociologia.

ULTIME NEWS