Pubblicato il

Incendi, confermata l'origine dolosa

INCENDIOCIVITAVECCHIA – A seguito degli incendi dei giorni scorsi, quando sono andati in fumo in diverse zone della città circa quindici ettari di terreno, appare ormai scontata l’origine dolosa per i roghi appiccati in via della Molacce, Casaletto Rosso, Cisterna Faro e via Tirso. L’ombra del piromane è sempre più netta, anche se non è certo semplice riuscire ad inviduare i responsabili in assenza di testimonianze dirette.
Ma sulla vicenda sono in corso attente e capillari indagini affidate al nucleo investigativo del corpo Forestale. Spetta a loro riuscire a fare chiarezza su quanto accaduto giovedì e venerdì scorsi, quando Vigili del Fuoco, Forestale, Protezione Civile, carabinieri e polizia sono stati impegnati per scongiurare il peggio.
A quanto pare, però, sia nell’imminenza dei fatti che una volta spenti anche gli ultimi fuochi, non sarebbero stati rinvenuti nei luoghi colpiti dagli incendi elementi utili e materiali particolari da poter essere collegati alla mano di quale piromane. Soprattutto si dovrà capire se si sia trattato di qualche pericolosa ragazzata, della mano di uno squilibrato o della precisa volontà, da parte di qualcuno, di appiccare l’incendio per un fine concreto, legato alla legge che dispone l’inedificabilità del terreno. Tutti interrogativi a cui gli uomini della forestale sono chiamati a rispondere.

ULTIME NEWS