Pubblicato il

Interviene in una lite tra cani: morso al braccio

Tarquinia. Un 45enne del posto aggredito mercoledì sera in pieno centro storico. Indagano i carabinieri Un pastore maremmano prima si è scagliato contro un ‘‘collie’’ poi ha azzannato il suo padrone

Tarquinia. Un 45enne del posto aggredito mercoledì sera in pieno centro storico. Indagano i carabinieri Un pastore maremmano prima si è scagliato contro un ‘‘collie’’ poi ha azzannato il suo padrone

TARQUINIA – Parapiglia mercoledì sera, in una piazza del centro storico, nei pressi di un noto ristorante della città. Un cane di razza ‘‘pastore maremmano’’ stava passeggiando con il proprio padrone, senza guinzaglio e senza museruola, quando si è imbattuto in un ‘‘collie’’. Quest’ultimo, portato al guinzaglio dal proprio padrone che stava camminando con un gruppo di persone, è stato improvvisamente aggredito dal maremmano. La violenza tra i due animali sarebbe stata tale da preoccupare i rispettivi padroni. Per separare i cani, è intervenuto il proprietario del ‘‘collie’’, che, frapponendosi tra i due litiganti, ha cercato di allontanare il proprio cane e sedare i due animali. Un tentativo, purtroppo, mal riuscito. L’uomo, di circa 45 anni, è stato infatti morso all’avambraccio. Immediata la richiesta di soccorso da parte dei presenti, che hanno allontanato i cani e avvisato i carabinieri. L’episodio si è verificato intorno alle 20,30. Tutto è accaduto in pochi secondi. Sul posto sono giunti i militari della Compagnia di Tuscania che hanno tentato di ricostruire la vicenda. La vittima dell’aggressione ha sporto querela nei confronti del proprietario del pastore maremmano, tarquiniese, che avrebbe lasciato incustodito il proprio cane. Sull’episodio adesso indagano i carabinieri per verificare l’eventuale responsabilità del proprietario del cane. Da verificare, infatti, se l’aggressore fosse stato messo in regola dal proprio padrone, in merito alle registrazioni previste dalla legge e se fosse dotato dell’obbligatorio microchip. Da capire anche come mai il cane passeggiasse senza guinzaglio. Secondo la legge, inoltre, il proprietario dovrebbe avere sempre con sé la museruola, da utilizzare nei casi di presunto pericolo. La vittima è comunque dovuta ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di Tarquinia. Secondo quanto si è potuto apprendere, le ferite, in ogni caso, non sarebbero gravi.

ULTIME NEWS