Pubblicato il

Isola ecologica, Petrelli interroga Roscioni

CIVITAVECCHIA – Il consigliere comunale di Ambiente e Lavoro/IdV Vittorio Petrelli interroga il neo assessore all’Ambiente Leonardo Roscioni sul ripristino del funzionamento dell’isola ecologica “che tanto disagio – ha spiegato – sta arrecando ai civitavecchiesi”. Il consigliere chiede anche se nell’ambito di un possibile ripristino si stia provvedendo anche l’aggiunta di altri smaltimenti di materiali che non sono più procrastinabili. “Mi riferisco ad esempio – ha spiegato – al recupero dell’olio fritto. La cattiva abitudine di gettarlo nello scarico ad esempio del lavandino provoca gravi danni all’ambiente: nel sottosuolo forma uno strato sottile attorno alle particelle di terra che impedisce alle piante l’assunzione delle sostanze nutritive, quando raggiunge pozzi di acqua potabili li rende inutilizzabili, se raggiunge uno specchio d’acqua superficiale può formare una sottile pellicola impermeabile che impedisce l’ossigenazione, disperso in mare forma un velo sottilissimo che impedisce la penetrazione dei raggi solari tale da alterare l’equilibrio della flora e della fauna marina. La soluzione è quella quindi del recupero”. Secondo Petrelli l’isola ecologica rappresenterebbe la soluzione più facile e praticabile. “Dovrà quindi essere organizzata, pubblicizzata ed incentivata – ha aggiunto – anche stipulando convenzioni con le grandi catene di distribuzione. L’opera di recupero dell’olio esausto, inoltre, consente notevoli vantaggi economici, producendo lubrificanti vegetali per macchine agricole, biodisel e glicerina per saponificazione”.

ULTIME NEWS