Pubblicato il

Juniores: il Campo Oro vince il derby con il Santa Marinella

 di ALESSIO ALESSI

CIVITAVECCHIA -Nella seconda giornata di andata del campionato juniores regionali fascia “B”, il Quartiere Campo dell’Oro sbanca il comunale di Santa Marinella per 2 a 1. Tanto cuore per i civitavecchiesi, carico eccessivo di nervosismo per i padroni di casa. E’ il Santa Marinella a fare la partita, aggressivo e determinato, cerca di far valere il maggiore tasso tecnico. Il Quartiere Campo dell’Oro sta a guardare, cercando come può di arginare la mareggiata rossoblu. Il vantaggio dei ragazzi di Bentivoglio non tarda ad arrivare: al 24’ un preciso calcio di punizione di Grosselli decreta l’1 a 0.
Terzini tenta di rinvigorire i suoi con nuova linfa inserendo Antonini e Donadio al posto di Poli e Petronio, il risultato, però, è sterile. Allo scadere è ancora Santa Marinella. L’ultima occasione capita sui piedi di Mancin, ma il centrocampista santamarinellese si fa ipnotizzare da Verzilli, che con una strepitosa parata, tiene a galla la nave gialloverde. Nella ripresa scende in campo un altro Campo dell’Oro. L’inerzia è tutta per i gialloverdi che, con un gioco più veloce e grintoso, raggiungono il meritato pareggio intorno al 25’ con un gran tiro da fuori area di Donadio, incolpevole l’estremo difensore rossoblu. A questo punto saltano i nervi ai giocatori del Santa Marinella e in rapida successione vengono espulsi Romitelli e Brutti. Il Quartiere Campo dell’Oro, sulle ali dell’entusiasmo, gestisce il gioco con sapienza e sagacia tattica. Il gol-partita arriva grazie a Bellumori: il centrocampista civitavecchiese mette il pallone alle spalle di Turnea, capitalizzando un’azione in velocità iniziata dal duo Antonini-Terzini.
Il mister dei gialloverdi Terzini a fine partita è l’immagine della felicità: «Il campionato è appena iniziato – dichiara – ed è ancora tanto lungo. Dobbiamo insistere così. I risultati positivi – conclude – nascono in larga parte dai ragazzi che lottano, soffrono e si aiutano». Deluso e amareggiato, invece, mister Bentivoglio: «Abbiamo disputato un buon match – spiega – e finché non ci siamo lasciati prendere dai nervi sembrava tutto facile. Sono molto amareggiato – conclude – perché non si può perdere una partita corsa sempre sui nostri binari». 

ULTIME NEWS