Pubblicato il

La Capitaneria dichiara guerra ai fumi delle navi

PORTOCIVITAVECCHIA – La Capitaneria di Porto dichiara guarra ai fumi e alle emissioni inquinanti provenienti dalle navi che, quotidianamente, scalano il porto di Civitavecchia. Con l’inizio della stagione estiva e l’inevitabile aumento del traffico marittimo, infatti, gli uomini del comandante Fedele Nitrella, coordinati dalla Procura della Repubblica molto attenta a simili problematiche, hanno intensificato i controlli all’interno dello scalo. Sotto la lente di ingrandimento due navi passeggeri che avrebbero fatto registrare eccessive ed anomale emissioni di fumi. Oltre alla verifiche sul campo la Capitaneria di Porto sta anche visionando tutti i filmati relativi agli utlimi giorni. «Il crescente numero di movimenti in ambito portuale – spiegano dal comando – e le particolari condizioni meteorologiche di questo periodo, inducono a mantenere elevatissima l’attenzione su questo tipo di problematica e, oltre al continuo richiamo nei confronti di tutte le compagnie di navigazione operanti in porto, sarà inevitabile in caso di nuove infrazioni procedere sia con l’elevazione di sanzioni amministrative che con la conseguente segnalazione alla competente Procura della Repubblica». I controlli dello scorso anno, ad esempio, avevano indotto alcune società ad installare alcuni dispositivi turbosoffianti allo scopo di ridurre consistentemente l’emissione di gas “anomali” nell’aria.

ULTIME NEWS