Pubblicato il

La città ricorda don Vito Mandolini

DONCIVITAVECCHIA – Una messa in suffragio e un concerto d’organo. Così la città vuole ricordare una figura tanto particolare quanto ancora viva, anche tra i giovani: quella di mons. Vito Mandolini. Ricorre infatti domani il decimo anniversario dalla morte del sacerdote, nato a Tolfa nel giugno del 1923. Con l’occasione la comunità dei frati minori conventuali e i fedeli della chiesa della Santissima Concezione al Ghetto hanno organizzato, per sabato pomeriggio, una messa alle 17.30 e un concerto d’organo tenuto dal maestro Angelo Bruzzese, a partire dalle 19.
Mons. Vito Mandolini è stato vicario generale della diocesi di Civitavecchia-Tarquinia. «Insigne maestro e cultore di musica sacra – spiega chi l’ha conosciuto e lo ricorda – ha insegnato ed educato diverse generazioni di giovani all’alrte della musica e alla bellezza del canto liturgico. Il suo zelo apostolico non conosceva pause».
Ancora oggi la sua figura è un punto di riferimento per il mondo musicale cittadino: diverse corali della diocesi, infatti, ricordano il suo impegno e la sua passione. Una, addirittura, porta il suo nome.

ULTIME NEWS