Pubblicato il

Ladispoli dedicherà una targa al giudice Giovanni Falcone

LADISPOLI – «Il prossimo 23 maggio saranno diciannove gli anni passati da quell’immane tragedia che ha colpito uno dei simboli di quel “pool antimafia”. Il giudice Giovanni Falcone, capace di gettare luce sulla struttura di vertice di Cosa Nostra, a cui inferse un duro colpo con il “maxiprocesso” celebrato a Palermo nel 1986». Queste le parole del delegato alla Toponomastica, Marco Di Marzio, durante la presentazione della cerimonia di intitolazione della piazza antistante il palazzetto comunale di Ladispoli alla memoria del magistrato ucciso dalla mafia nell’attentato di Capaci del 1992.

«La sua vita e il suo lavoro di magistrato – ha dichiarato Di Marzio – sono stati distrutti, d’un sol colpo, da un gesto codardo e vigliacco che ha prodotto solamente morte e distruzione. Fare memoria è importante ed è per questo che abbiamo voluto conservare un “pezzo importante della storia del nostro Paese” con una targa commemorativa posizionata, all’entrata del nostro palazzetto comunale, proprio in quella piazza che porta il nome di questa grande persona». 

ULTIME NEWS