Pubblicato il

«Adesso inizia la vera battaglia»

Sindaci del comprensorio soddisfatti dopo il voto unanime antidiscarica Allumiere, Tarquinia e Ladispoli i comuni più battaglieri. Apprezzata la mozione di Augusto Battilocchio. Il primo cittadino collinare: «Unità d’intenti per arrivare in tempi brevi ad una risposta concreta dalle istituzioni»

Sindaci del comprensorio soddisfatti dopo il voto unanime antidiscarica Allumiere, Tarquinia e Ladispoli i comuni più battaglieri. Apprezzata la mozione di Augusto Battilocchio. Il primo cittadino collinare: «Unità d’intenti per arrivare in tempi brevi ad una risposta concreta dalle istituzioni»

di ROMINA MOSCONI

Al partecipato consiglio comunale congiunto che si è tenuto a Civitavecchia sette sindaci del comprensorio hanno sottoscritto un documento unitario contro la discarica alla Farnesiana. Al termine di vari interventi il sindaco di Allumiere e quello di Tarquinia hanno portato all’attenzione generale il documento redatto dalla giunta allumierasca in collaborazione con i Comitati dei cittadini e le associazioni ambientaliste e tutto si è ricondotto poi ad una progressiva dichiarazione di unità e di consenso verso questa mozione. Dopo una breve riunione tra i soli sindaci la mozione è stata approvata all’unanimità con solo alcune integrazioni richieste dai sindaci di Civitavecchia e S. Marinella e queste sono state poi approvate da parte dell’assemblea. Particolarmente attivi sono stati i sindaci di Allumiere, Tarquinia e Ladispoli che hanno lottato fortemente per arrivare all’approvazione finale senza rimandarla ad altra data. Mazzola e Battilocchio con i loro interventi hanno strappato molti applausi.
«La vicenda – ha sottolineato il sindaco di Allumiere Augusto Battilocchio – ci impegna tutti, c’è bisogno di unità e coesione; dobbiamo portare avanti una battaglia forte andando al di là dei colori politici. Dobbiamo avere unità di intenti per arrivare in tempi brevi a una risposta concreta dalle istituzioni». Battilocchio più volte ha richiamato l’assemblea a ‘‘essere concreti e a fare atti concreti’’. Sulla stessa linea il battagliero sindaco di Tarquinia: «Occorre dire no alla discarica. Ho aderito a questo consiglio perchè credo che ci sia necessità di unità. Basta parole: è necessario sottoscrivere il documento. Da questo step in poi bisogna continuare a portare avanti altre iniziative comuni». Mazzola quindi ha spinto al voto entro la fine del consiglio e per agevolare le operazioni i suoi consiglieri hanno rinunciato ai loro interventi. «Siamo d’accordo con la mozione di Allumiere – ha sottolineato Paliotta di Ladispoli – la nostra debolezza finora è stata la disunità, da ora in poi bisogna camminare uniti. Stasera è un’occasione da non perdere: dobbiamo procedere e far sentire con forza la voce di tutto un territorio». Sulla stessa linea il Comune di Cerveteri: «Le parole lasciano il tempo che trovano – ha sottolineato l’assessore all’ambiente di Cerveteri – ora i nostri cittadini hanno bisogno di fatti e di azioni. La prima di tutte è sottoscrivere questo atto presentato dal comune di Allumiere». Il sindaco di Tolfa, Alessandro Battilocchio ha invece sottolineato: «Questo consiglio è solo il primo passo di una lunga marcia e quindi è necessario superare ogni steccato e camminare insieme senza demordere. Da qui inizia la battaglia di tutto il territorio». Il primo cittadino di S.Marinella, Roberto Bacheca prima ha esortato tutti «a evitare di dare colpe a questa o a quella forza politica e invece a camminare uniti senza polemiche e damagogie che non ci porterebbero da nessuna parte». «E’ doveroso un plauso particolare – hanno sottolineato dal Comitato dei cittadini – al sindaco Augusto Battilocchio che ha affrontato l’assemblea con forte determinazione e, rendendo merito al nostro Comitato per il lavoro fatto, ha dato voce alla movimento dei cittadini. L’impegno che tutti abbiamo messo ha pagato e ci ha portato a questa vittoria. Ora ci aspetta un percorso impegnativo ma lo affronteremo con la stessa determinazione che abbiamo sempre».

ULTIME NEWS