Pubblicato il

«Al lavoro per migliorare la diffusione dei dati della rete di rilevamento»

CIVITAVECCHIA – Il presidente dell’Osservatorio ambientale esprime apprezzamento per l’interessamento del procuratore della Repubblica riguardo i recenti fenomeni atmosferici legati alle emissioni della centrale di Torrevaldaliga Nord. «Eventi come quelli registrati nei giorni scorsi – dichiara Manrico Coleine – fortunatamente innocui come comprovato dai dati dei rilevatori al camino, della Rqa consortile e delle centraline regionali, mettono alla prova la capacità di reazione dei vari livelli di controllo che vanno comunque migliorati. Per questo non si possono che condividere le proposte operative avanzate dalla Procura ed il consorzio si sta adoperando per migliorare la diffusione dei dati della rete di rilevamento». A tal proposito Coleine ribadisce: «La rete di rilevamento della qualità dell’aria composta di 11 centraline è stata sottoposta nel 2008 a valutazione da parte di Arpa Lazio che ha dichiarato ben posizionate ed attendibili tutte le centraline della rete, eccezion fatta per quella di Santa Marinella – riferisce – che il consorzio ha provveduto a sostituire, sempre su autorizzazione dell’Arpa, con la gemella presente a Santa Severa.Æ’nI dati registrati dalla rete in una intera giornata – prosegue ancora il medico – devono essere sottoposti per legge a controllo e validazione (che vengono effettuati secondo un protocollo concordato con Arpa) e sono disponibili sul sito www.ambientale.org entro le 13 del mattino seguente. Ovviamente i dati registrati durante le giornate di venerdì, sabato e domenica sono disponibili la mattina del lunedì». Il presidente dell’osservatorio ambientale spiega inoltre che, in base alla convenzione stipulata dal consorzio con Arpa Lazio il 21 dicembre 2009, l’agenzia supervisiona il lavoro di manutenzione e raccolta dati della rete svolto dalla società affidataria del servizio e riceve quotidianamente tutti i dati integrali registrati dalla rete. «Le tre centraline di monitoraggio del traffico presenti a Civitavecchia – conclude Manrico Coleine – sono già passate in gestione dell’Arpa che sta procedendo al loro riposizionamento. Completato il lavoro di individuazione dei siti e di progettazione, si sta ora procedendo all’iter autorizzativo interno al Comune di Civitavecchia.

ULTIME NEWS