Pubblicato il

«Alla Pirgus solo una verifica d’infiltrazione»

S. Marinella. Gli assessori Romitelli e Marongiu spiegano le ragioni del crollo di un pannello di controsoffitto Fabio Anniballi, presidente del consiglio d’istituto: «Paradossale parlare di terrorismo mediatico»

S. Marinella. Gli assessori Romitelli e Marongiu spiegano le ragioni del crollo di un pannello di controsoffitto Fabio Anniballi, presidente del consiglio d’istituto: «Paradossale parlare di terrorismo mediatico»

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – L’amministrazione comunale risponde alle critiche piovutegli addosso dopo il crollo del controsoffitto alla scuola materna Pirgus. In un comunicato, l’assessore ai Lavori pubblici Fabrizio Romitelli e quello alla Pubblica istruzione Roberto Marongiu, affermano: «È incredibile come certi personaggi riescano a stravolgere la realtà dei fatti – si legge nella missiva – va specificato infatti che non si tratta assolutamente di crollo del solaio, ma del cedimento di un singolo pannello del controsoffitto, ed è stato esattamente quello che l’ufficio tecnico insieme alla direzione lavori volevano ottenere, poiché dovevano individuare esattamente la zona ove si infiltra l’acqua durante le piogge». «L’ufficio tecnico – proseguono dal Comune – ha effettuato proprio questa procedura il 19 ottobre alle 14, dopo l’uscita dei bambini dalla scuola ed ha atteso la mattina successiva, prima dell’inizio dell’attività scolastica, per i riscontri del caso. E’ caduto infatti un pannello di dimensione 40×40 centimetri in cartongesso impregnato d’acqua dovuta all’infiltrazione». «La foto pubblicata sui giornali – dicono i due assessori – si riferisce esattamente alla verifica d’infiltrazione, con conseguente caduta del pannello stesso, come il rappresentante dei genitori ben sa, in quanto edotto dallo stesso ufficio tecnico. La mensa, dunque, non riscontra alcun problema strutturale ma, come accertato, quello di ripristinare la guaina sul tetto per evitare ulteriori infiltrazioni individuate». «Questo è terrorismo mediatico – continuano i due assessori – atto soltanto a screditare l’amministrazione comunale e far passare in secondo piano la realizzazione del refettorio atteso da decenni, che noi abbiamo concretizzato, seppure con qualche difficoltà, imputabile semmai alla ditta appaltatrice che, tra l’altro, è stata diffidata ed i relativi lavori saranno eseguiti in danno e con penale. Si fa presente tra l’altro che solo fino a pochi mesi fa, i bambini mangiavano sui banchi di scuola all’interno delle aule didattiche. Ma di questo – concludono i due politici – sembra che chi scriva venga da Marte e non se ne sia mai reso conto». Sulla vicenda risponde Fabio Anniballi, presidente del consiglio d’istituto. «E’ paradossale parlare di terrorismo mediatico – dice Anniballi – piuttosto l’amministrazione comunale nella persona dell’assessore all’istruzione Roberto Marongiu, non sa più cosa rispondere ai tanti e ormai troppi interrogativi dei genitori dei piccoli frequentatori delle scuole di S. Marinella». «Sono stato tirato, forzatamente, in ballo ma nessuno ha avuto nemmeno il coraggio di scrivere il mio nome; ci raccontino, a proposito di terrorismo mediatico, gli assessori Mariongiu e Romitelli cosa hanno scritto nel loro lunghissimo verbale i vigili del fuoco che hanno fatto un intervento nella scuola Pirgus proprio il 9 novembre. Provo ad indovinare se dico che si tratterà sicuramente di un importante elenco di carenze che noi genitori andiamo sottoponendo a tutti gli uffici competenti ed anche ai signori amministratori».

ULTIME NEWS