Pubblicato il

«Bacheca è un sindaco inconcludente»

SANTA MARINELLA. L’onorevole Pietro Tidei come uno tsunami contro l’amministrazione di centrodestra L’esponente del Pd non risparmia critiche ed elenca punto per punto tutte le pecche della Giunta alla guida della Perla La ricetta: «Cacciare il primo cittadino ed avviare un patto di salute pubblica per far uscire la città dal degrado»

SANTA MARINELLA. L’onorevole Pietro Tidei come uno tsunami contro l’amministrazione di centrodestra L’esponente del Pd non risparmia critiche ed elenca punto per punto tutte le pecche della Giunta alla guida della Perla La ricetta: «Cacciare il primo cittadino ed avviare un patto di salute pubblica per far uscire la città dal degrado»

di ALESSANDRO D’ALESSIO

S. MARINELLA – La cacciata di Bacheca e un ‘’patto di salute pubblica’’ per far uscire la Perla del Tirreno dal degrado. È questo il progetto politico a cui sta lavorando il partito democratico cittadino. Non ha risparmiato di critiche il governo di centrodestra l’ex sindaco e parlamentare Pietro Tidei, il quale ha definito Roberto Bacheca ‘‘un bugiardo, inconcludente, una persona che vive dello stipendio da sindaco poiché non ha un suo lavoro e che campa di rendita’’, in quanto le sue opere sarebbero state, secondo l’onorevole, frutto del suo operato. Secondo Tidei, infatti, ‘‘l’attuale amministrazione comunale non ha un progetto di sviluppo della città e continua ad imputare alla passata gestione i suoi fallimenti’’. ‘’Partiamo dall’Urbanistica – ha affermato Tidei – la passata amministrazione non ha approvato neanche una lottizzazione, mentre quella attuale ha previsto una vera e propria colata di cemento sulla città, a partire da Baia Serena fino a poggio Bellavista, che fortunatamente è stata sospesa in Regione. Senza parlare poi delle opere che sono state intraprese da noi, di cui Bacheca continua ad impossessarsi della paternità, da via Ortigara alla piscina comunale». Secondo l’ex sindaco poi, ci sarebbero innumerevoli progetti di sviluppo della città, che quest’amministrazione avrebbe tralasciato, come ad esempio il progetto di riqualificazione della Perazzeta e il progetto legato al restauro della Passeggiata a mare. ‘’Rinnovo l‘invito al sindaco – ha concluso Tidei – a partecipare ad un confronto pubblico in cui si possa dimostrare chi ha portato un vero contributo alla città, dato che all‘ultima occasione è fuggito‘’. Anche Andrea Bianchi si è associato a Tidei, specificando che a suo dire i maggiori finanziamenti che l’attuale maggioranza ha ricevuto provengono dal lavoro che i consiglieri del Pd hanno svolto in Regione. «Il parcheggio multipiano – ha affermato Bianchi – era un progetto della nostra amministrazione. In città non c’è un solo cittadino che sia soddisfatto dell’operato di Bacheca». «Questa giunta – ha affermato il consigliere Benci – sarà ricordata per disastro del ponte di via Lazio, già rinominato ‘’ponte Bacheca’’, per il disastro che si è verificato». «Senza contare che – conclude Benci – durante la maggioranza di centrosinistra eravamo accusati di affidare i lavori pubblici a ditte poco chiare, ma quello che sta succedendo ora è davvero indicibile». C’è attesa per la risposta della maggioranza, che probabilmente avverrà la prossima settimana con un’altra conferenza stampa.

 

Voci di corridoio parlano di ‘‘chiamata a raccolta’’
E c’è chi è pronto a votare la sfiducia

 

SANTA MARINELLA – La politica santamarinellese in fermento. Ha infatti scatenato un autentico vespaio la conferenza stampa dell’ex sindaco della Perla, Pietro Tidei. Da venerdì sera infatti, si rincorrono voci intorno ad una possibile sfiducia nei confronti di Roberto Bacheca. Pare sia infatti partita la classica ‘’chiamata a raccolta’’ da parte dell’opposizione per togliere la maggioranza al centrodestra. Secondo quanto è emerso nelle ultime ore, pare che tre consiglieri di maggioranza siano disposti a far cadere il sindaco, mentre ce ne sarebbe un quarto ancora indeciso. Ipotesi, certamente, tutte da verificare, che comunque troveranno riscontro all’apertura dell’ufficio protocollo del Comune, lunedì mattina alle 8. Non resta che attendere.

ULTIME NEWS