Pubblicato il

«Bacheca non conosce la pubblica amministrazione»

Caso Valdambrini: Tidei si difende dalle accuse del primo cittadino

Caso Valdambrini: Tidei si difende dalle accuse del primo cittadino

SANTA MARINELLA – Valdambrini, nuova stilettata di Tidei al primo cittadino. L’ex sindaco si difende dalle accuse di Bacheca, che gli avrebbe addossato le responsabilità dell’edificazione dell’enorme complesso residenziale di via Valdambrini appena costruito. «Ho appreso – afferma Tidei rivolgendosi direttamente a Bacheca – alcune imprecisioni da parte tua che mi obbligano nuovamente a rimproverarti e questa volta per una scarsa conoscenza della pubblica amministrazione. Leggo alcune dichiarazioni che tu, primo cittadino, hai rilasciato sul centro commerciale di Valdambrini, in alcune testate definito come ‘‘scelta infelice del sindaco Tidei’’, mentre in altre, cosa ben più grave, come scempio edilizio autorizzato dal sottoscritto». «Devo ancora contravvenire – prosegue Tidei – alla mia promessa di resistere ad ogni forma di polemica, non posso però non rispondere laddove le accuse che mi riguardano sono formulate senza la minima cognizione di causa. Ti ricordo o informo qualora non ne fossi a conoscenza, che le licenze edilizie non vengono rilasciate dal Sindaco, ma autorizzate dal dirigente comunale se conformi al piano regolatore vigente, come nel caso del centro commerciale in questione. Ricordo al sindaco che la giunta Tidei può vantare il merito di aver ridotto notevolmente l’indice di edificabilità oltre che tante e tante altre opere realizzate e in fase di realizzazione delle quali, qualcun altro se ne assume la paternità». «Vorrei precisare – incalza ancora Tidei – che il sottscritto stava predisponendo le basi per un nuovo piano regolatore, che purtroppo non è stato portato a termine a causa dell’interruzione del mandato e dello scarso interesse riposto anche da alcuni consiglieri, che oggi, come ieri, occupano ancora i banchi della maggioranza, mostrando stesso disinteresse di allora verso un tema così importante. Le pagine dei giornali, i blog, possono essere riempiti con fatti concreti e utili alla cittadinanza e non con attriti inspiegabili, polemiche ed accuse del tutto infondate». «Sindaco – conclude ironicamente il parlamentare – ti pregherei di essere più attento e sopratutto informato, Anci, Legautonomie ed altre associazioni di enti locali svolgono spesso corsi per giovani amministratori, perchè non provare?». (A.D.A.)

ULTIME NEWS