Pubblicato il

«Basta strumentalizzazioni dal consiglio d’istituto»

S. MARINELLA. Netta presa di distanze da parte di alcuni genitori degli alunni della Perla nei confronti del presidente Fabio Anniballi «Non vogliamo che l’amministrazione comunale diventi un bersaglio fisso, ha prodotto molto nei confronti delle scuole. Chi è stato eletto nel l’organo di controllo faccia maggiore informazione verso le famiglie. Ingiusto il taglio del cartellone estivo»

S. MARINELLA. Netta presa di distanze da parte di alcuni genitori degli alunni della Perla nei confronti del presidente Fabio Anniballi «Non vogliamo che l’amministrazione comunale diventi un bersaglio fisso, ha prodotto molto nei confronti delle scuole. Chi è stato eletto nel l’organo di controllo faccia maggiore informazione verso le famiglie. Ingiusto il taglio del cartellone estivo»

SANTA MARINELLA – Scuole, i genitori prendono le distanze dal presidente consiglio d’istituto. «Non vogliamo fare la guerra contro l’amministrazione comunale – specificano alcuni genitori alla luce delle polemiche nate in questi giorni- e tanto meno usare il sindaco come bersaglio, ne vogliamo aggredire nessuno come avversario politico, perché non facciamo parte di nessun club e non vogliamo essere strumentalizzati da nessuno (chiaro riferimento al presidente di circolo Fabio Anniballi, esponente del ‘‘Club della Libertà, ndr)». «Chi lo fa – proseguono i genitori – ottiene solo un effetto controproducente. In questa cittadina non si pensa tutti al positivo, ma quando ci sono intoppi si gode perché si ferma il passo e si perseguitano gli amministratori, pretendendo i miracoli. Gli scogli li vediamo tutti, nonostante le migliori intenzioni. Entrando nel merito, i genitori eletti presidenti di circolo/istituto informino le famiglie dicendo loro che esiste dal 2007 una distinzione fra le “Spese per istruzione”e le erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Al genitore basterà sapere che con “Spese per istruzione” si intendono le tasse scolastiche per la frequenza dell’ultimo biennio della scuola superiore e dell’università». Per quanto riguarda l’abolizione del cartellone estivo, proposta dal Club della Libertà, i genitori fanno notare che «anche i santamarinellesi ne beneficiano, quindi tale iniziativa non sarebbe giusta». «Abbiamo inoltre constatato – proseguono dal comitato – la messa in opera di alcuni dissuasori di velocità in via IV Novembre e a piazza II Ottobre in vari posti della cittadina, il taglio dell’erba in quel tratto di strada di via delle Colonie ai lati della strada. Particolare è stata l’attenzione mostrata per i ragazzi che frequentano il liceo Galilei: nel tempo libero hanno a disposizione la scuola di musica comunale, scout e la palestra del liceo».
A.D.A.

ULTIME NEWS