Pubblicato il

«Che ci fai qui? Per me sei all’opposizione»

Moscherini dà il benservito a Fiorentini durante il vertice di maggioranza. Il consigliere della Dc per le Autonomie, messo alla porta ‘‘in diretta’’ dal primo cittadino, è rimasto in disparte. I segnali della rottura c’erano stati nei giorni scorsi

Moscherini dà il benservito a Fiorentini durante il vertice di maggioranza. Il consigliere della Dc per le Autonomie, messo alla porta ‘‘in diretta’’ dal primo cittadino, è rimasto in disparte. I segnali della rottura c’erano stati nei giorni scorsi

CIVITAVECCHIA – La rottura era nell’aria, ma si è consumata nel modo più inatteso: ieri sera, durante il vertice della maggioranza in un locale di Tarquinia (all’ordine del giorno l’illustrazione del bilancio preventivo), quando la riunione era già cominciata è arrivato anche Mario Fiorentini, lamentando di aver saputo dell’incontro solo casualmente. Nemmeno il tempo di sedersi, che il sindaco Gianni Moscherini lo ha gelato: «Chi ti ha invitato? Per quanto mi riguarda sei all’opposizione, non ti riconosco più come parte della maggioranza, quindi non hai motivo di restare qui». Fiorentini, però, si è seduto in disparte, inizialmente con aria di sfida, secondo quanto riferito da alcuni presenti, poi, però, limitandosi ad ascoltare in silenzio la discussione sui conti del Comune. Non un intervento, non un tentativo di parlare con il Sindaco, neppure dopo, quando il consigliere è stato comunque invitato a restare per la cena, ma è rimasto separato dal resto del gruppo. Nessuna reazione, ieri, dai diretti interessati. Il primo cittadino non ha voluto commentare il resoconto fornito da diverse fonti, limitandosi a dire che «più o meno le cose sono andate così», ma riservandosi ogni ulteriore valutazione per i prossimi giorni. Il primo segnale chiaro di quello che sarebbe accaduto era arrivato nei giorni scorsi, con la decisione di liquidare il Medio Tirreno, destituendo nel frattempo lo stesso Fiorentini, con il resto del cda, e nominando nuovi delegati di fiducia del Sindaco per rappresentare l’ente nell’assemblea del Consorzio. E’ inoltre probabile che Moscherini pensasse proprio all’esponente della Dc per le Autonomie quando, anticipando il rimpasto (che poi si è allargato con le dimissioni di Monti e Bassetti) aveva dichiarato che almeno una testa sarebbe caduta all’inizio di quest’anno. Ora si dovranno valutare i risvolti politici della decisione del Sindaco, che appare irrevocabile, almeno per il modo con cui è stata comunicata al diretto interessato. In Giunta, Fiorentini è rappresentato da Cristian Leblanc, assessore all’Informatica, che a questo punto non ha più un riferimento diretto nella maggioranza. Quindi, o cambia lui collocazione, o sarà il terzo assessore da sostituire.

ULTIME NEWS