Pubblicato il

«Edilizia scolastica, è l’ora del risanamento»

S. Marinella. L’amministrazione comunale annuncia una serie di interventi per far fronte al degrado degli edifici cittadini Il provvedimento giunge a seguito dell’allarme delle mamme, che avevano esposto numerose problematiche L’assessore alla Pubblica istruzione, Roberto Marongiu: «Saranno interessati i plessi Vignacce, Centro e Pirgus»

S. Marinella. L’amministrazione comunale annuncia una serie di interventi per far fronte al degrado degli edifici cittadini Il provvedimento giunge a seguito dell’allarme delle mamme, che avevano esposto numerose problematiche L’assessore alla Pubblica istruzione, Roberto Marongiu: «Saranno interessati i plessi Vignacce, Centro e Pirgus»

di ALESSANDRO D’ALESSIO

SANTA MARINELLA – Sull’emergenza scolastica arriva la risposta delle istituzioni. A seguito di una presunta fuga di gas avvenuta alla scuola Vignace nelle scorse settimane, le mamme degli alunni delle elementari e materne cittadine, specie le appartenenti alla elementare di Valdambrini, avevano espresso le loro rimostranze sulle pagine della Provincia proprio per la situazione di degrado in cui versano alcuni edifici scolastici comunali. A distanza di qualche giorno, l’assessore Roberto Marongiu fa sapere che l’amministrazione comunale ha appena approvato gli interventi esecutivi di manutenzione straordinaria dei plessi scolastici Pirgus, Centro e Vignacce, ciascuno afflitto da diverse problematiche. «Alla scuola elementare e materna Vignacce – spiega Marongiu – vi sarà l’adeguamento degli infissi esterni, che attualmente rappresentano un serio pericolo per l’apertura a battente e per i profili spigolosi, taglienti e dotati solo di vetro semplice. Per quanto riguarda il plesso Centro, si prevede la messa in sicurezza di alcuni infissi, interni ed esterni». «Considerato che si è manifestata la necessità – aggiunge l’assessore alla Pubblica Istruzione – di adeguare il plesso Pirgus alle nuove esigenze derivanti da obblighi di legge nazionali, abbiamo previsto la realizzazione di due ingressi separati, uno relativo alla scuola elementare, l’altro per la materna. In programma inoltre la creazione di due nuove aule, l’eliminazione definitiva di tutte le barriere architettoniche e la manutenzione e il rifacimento dei servizi igienici e del manto di copertura del tetto. Il tutto va combaciato con la realizzazione, in corso, del nuovo refettorio. Sicuramente i lavori per la mensa hanno provocato disagi, ma, non appena ultimati, avremo un plesso più confacente all’attività scolastica». «Infine – conclude Marongiu – l’estate prossima daremo avvio anche ai lavori della mensa alla scuola Vignacce. Opera già finanziata, per la quale ad inizio anno indiremo la gara d’appalto. I lavori dovranno eseguirsi durante il periodo di chiusura dell’anno scolastico».

ULTIME NEWS