Pubblicato il

«Guerra ai cani, ma la sporcizia resta»

I residenti di Marina di Cerveteri sul piede di guerra «La frazione è nel degrado. Il Comune non pulisce e pensa solo a vietare»

I residenti di Marina di Cerveteri sul piede di guerra «La frazione è nel degrado. Il Comune non pulisce e pensa solo a vietare»

CERVETERI – «Quell’inutile e incomprensibile guerra del Comune cerite contro noi possessori dei cani mentre nella nostra frazione imperversa la sporcizia e i ratti fanno indisturbati il loro comodo». Ad esprimersi così alcuni residenti di Marina di Cerveteri che si dicono ‘‘stanchi di combattere contro i mulini a vento e di vedere che nessuno ascolta le nostre istanze». A far andare su tutte le furie i cittadini di Marina di Cerveteri è il fatto che: «Qui da noi portare a spasso il cane è davvero diventata un’impresa – spiegano i residenti infuriati – nei giardini non possono starci, marciapiedi non ci sono, il dog park è un’area impraticabile dove perfino gli alberi sono stati tagliati perchè invasi dalle processionarie. Invece di vietarci il passaggio basterebbe mettere una guardia che emetta le multe ai padroni che non sono diligenti e che lasciano i bisogni in giro. Come mai non intervengono gli animalisti ad aiutarci? Come mai in un paese e città del comprensorio si è così intolleranti verso questi amici a 4 zampe?». Sempre i residenti lamentano il fatto che «nella nostra frazione le strade sono dissestate; in alcuni tratti l’illuminazione è blanda o manca totalmente». «Questa dovrebbe essere una città-giardino – proseguono i residenti – ma come può esserlo con tutta la sporcizia che c’è? Ci domandiamo poi come mai ancora non si è fatto nulla per liberarci dai tanti ratti enormi che invadono le vie? Come mai poi non si è fatta la derattizzazione e la disinfestazione?» (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS