Pubblicato il

«Il nuovo regolamento edilizio è lungimirante»

CIVITAVECCHIA – «Aver approvato il regolamento edilizio è un traguardo importante perché è il documento più importante di trasformazione edilizia, è una carta di certezze dove tutti possono far riferimento, una volta adottato e approvato è uguale per tutti. Il nostro risaliva al 1962, sono passati 48 anni e in tutto questo tempo era stato sorpassato, dalle norme, dalle leggi e dalle disposizioni consiliari». Questa la sintesi dell’intervento dell’assessore all’urbanistica Mauro Nunzi che ha espresso soddisfazione per l’approvazione durante l’ultima seduta del consiglio comunale del nuovo regolamento edilizio. «Un dispositivo quello approvato totalmente cogente con quanto previsto dal testo unico per l’edilizia il DPR 380/01 che imponeva all’amministrazione di allinearsi alle disposizioni – ha proseguito Nunzi – e che recepisce totalmente quanto previsto dalla ‘‘legge sul recupero dei sottotetti’’, sulla bioedilizia e sulle energie alternative (ad esempio per quanto concerne il recupero delle acque reflue). Il nuovo regolamento edilizio ha inoltre recepito quanto previsto dalla recente legge regionale 11 agosto 2009 n.21 che disciplina le ‘‘Misure straordinarie per il settore edilizio ed interventi per l’edilizia residenziale sociale». Gli unici due consiglieri a non votare il regolamento sono stati Petrelli e Manuedda che hanno contestato il regolamento circa le norme tecniche di attuazione del Prg, in particolare su due punti: lo scorporo dei locali accessori nel conteggio delle cubature e l’esclusione dei pilotis dal limite fissato al 25% per i porticati, rispetto alle volumetrie dell’intero edificio
Ma.Ma.

ULTIME NEWS